Autore: Nicola Corongiu

Laureando in Lingue e Culture per la Mediazione Linguistica. Appassionato di Sport e Musica.

𝐈𝐋 𝐏𝐔𝐍𝐓𝐎 𝐒𝐔𝐋 𝐒𝐔𝐌𝐌𝐄𝐑 𝐋𝐄𝐆𝐀 𝐂𝐀𝐋𝐂𝐈𝐎 𝐀 𝟖

Benvenuti amici calciofili, appassionati dei tornei griffati 𝐌𝐫 𝐒𝐨𝐜𝐜𝐞𝐫 𝟓 siamo qui per raccontarvi le gesta dei grandi giocatori di un torneo nuovo di zecca: siamo al primo torneo lega calcio a 8.

Vediamo la situazione dei vari gironi dopo la seconda giornata.
𝐒𝐞𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐎𝐩𝐞𝐧.
𝐆𝐢𝐫𝐨𝐧𝐞 𝐀: Diddo’s Pizza supera per 6-3 vision Ottica e guida il proprio raggruppamento, a punteggio pieno: contro la squadra di Giuseppe Cocco, a cui non bastano i sempre ispirati Alessio Cossu e Simone Soro (in gol anche Nicola Perra), salgono in cattedra i fantasisti Giovanni Sarritzu e Marco Dessena (doppietta per entrambi), a segno anche Marcello Mancosu e Alessio Cadeddu. A pari punti con vision Ottica c’è PSM che rifila un tennistico 6-1(anche stretto) a Girini dello Stagno: la squadra di Mirko Loi, ancora rimaneggiata ma con l’esordio importante di alcuni elementi, mette in evidenza uno strepitoso Mattia Fadda e conferma il bomber Andrea Casula, autore di una cinquina. Inutile il provvisorio pareggio di Nicolò Trogu. Ora, la squadra di Mirko Loi affronterà Vision Ottica nello scontro diretto decisivo per accedere alla serie A della sezione Open, potendo contare su due risultati su tre, in quanto la differenza reti è favorevole ai biancoverdi.
𝐆𝐢𝐫𝐨𝐧𝐞 𝐁: Soddisfauto ha già centrato anticipatamente il passaggio alla serie A, avendo battuto le due rivali: la squadra di Giacomo Perdisci supera con un netto 9-3 Colonia sarda, grazie a Federico Serra (tripletta), Michele Perfumo e Matteo Argiolas (doppiette) e anche Riccardo Siddi e Lorenzo Atzeni. Marco Pisano, Giacomo Curreli e Alessandro Portas tengono in vita i neri nel primo tempo. Quindi Colonia sarda deve conquistare l’accesso alla serie A della sezione Open nello scontro diretto con Su Stampu Nel corso: la squadra di Marco Tavolacci ha battuto 6-0 mostri della Palude: in forma strepitosa Manuel Usai (tripletta), Jacopo Ugas (doppietta) e Mattia Rais (tre assist vincenti); a segno anche Demetrio Cossu.
𝐆𝐢𝐫𝐨𝐧𝐞 𝐂: Quattroemme Costruzioni stacca il pass per la serie A, dopo il poker (4-1) rifilato ai 3 Luppoli, che ora sono al 90% retrocessi nella serie B Open: la squadra di Andrea Porceddu mette in evidenza la classe di Cristian Pisano (doppietta) e quella di Gianmarco Paulis, a segno anche Gianluca Recano. Anche stavolta l’unico gol dei padroni di casa è della punta Stefano Chessa. E. A. Team va in doppia cifra (10-2) contro Karalis Seven: Matteo Limbardi (tripletta) e Gianluca Ligas (doppietta) mettono in discesa il match, a segno anche altri cinque elementi (Piras, corda, Nepitella, Mannironi e Anziani) con un gol ciascuno. Per la squadra di Gianmarco Serra (assente) segnano i sue due omonimi, Luca e Pier Andrea.
𝐆𝐢𝐫𝐨𝐧𝐞 𝐃: Puta Quartesi con un inappellabile 9-1 annienta Cagliari Case e si appresta ad approdare alla serie A della sezione Open: la squadra di Raffaele Carta si presenta all’appuntamento con un numero incredibile di giocatori, le sostituzioni sono numerose e anche i marcatori: doppietta per Matteo Sitzia e Alessandro Ambu, poi un gol ciascuno per Raffaele Carta, Gianluigi Illario, Andrea Spissu, Gianmarco Denotti e Davide Sitzia, quest’ultimo celebrato come la mascotte della squadra. Ad inizio ripresa c’è il gol degli ospiti, con un bel pallonetto di Federico Mentasti. Remax Vigilanza Tiger vince con un bel 10-0, rotondo: Christian Ruggeri, Gianmarco Saddi, Fabrizio Frau e Luca Tassi fanno una pioggia di reti, a segno anche Luca Melis.
𝐒𝐞𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐎𝐯𝐞𝐫.
MM United Impresa Edile Il Maestro si trova a punteggio pieno: dopo aver battuto nettamente Atletico Uta, contro ASD Pirri la squadra di Simone Lifoda e Silvio Pitzalis va addirittura in doppia cifra, vincendo 11-2: gli ospiti sono in inferiorità numerica e ovviamente non basta la doppietta di Manrico Porceddu, fanno volare i neri le triplette di Lifoda e Pitzalis, nonché di Alessio Ferreri, doppietta per il neo acquisto Luca Cuboni. A punteggio pieno anche Cruc Last Dance che batte di misura (4-3) ma meritatamente Atletico Uta: per la squadra di Manolo Carta (in veste di mister) a segno Simone Usai, Roberto Manna e Carmelo Gioffrè. Decisiva l’autorete dei biancoverdi che segnano due volte con Samuele Todde (entrambi su calcio piazzato) e con Luciano Taccori. Vince di misura (3-2) Colonia Sarda nel match combattuto contro cantine Locci: bianconeri (tra i pali costretti ad impiegare Diego Locci) in vantaggio con il corner di Gianluca Pusceddu poi l’ingresso in campo di Omar Floris ribalta il punteggio. La squadra di Antonino Marino trova il gol del pareggio su rigore (contestato), nel finale, una perla di Fabio Trudu dà i tre punti a Colonia Sarda.

RIEPILOGO DELLA DODICESIMA GIORNATA

Bentrovati amici appassionati del Cagliari League. Vediamo quali novità ci ha riservato questo turno.

Girone A: GG 1 perde la possibilità di aggiudicarsi il primo posto matematico con due turni di anticipo: la squadra di Andrea Mattana non va oltre il pareggio, 3-3, contro Real Simius. Entrambe le formazioni sono rimaneggiate, scatenato Mirko Strazzera, autore di una tripletta, il doppio vantaggio accumulato dai rossoblù fino a metà ripresa viene cancellato dal doppio guizzo in due minuti di Alessandro Turri. A cinque punti insegue Ste. Va. Packaging che supera Epic Time: 11-4 per la squadra di Bruno Contini, doppietta per il presidente, tripletta per i migliori in campo, Alberto Follesa e Davide Moro, bene Mychael Adamu tra i celesti. Karalis Seven A batte (3-1) dopo una bella gara combattuta Balentia FC: al vantaggio di Andrea Boi risponde a metà ripresa Carlo Congiu, pochi minuti dopo Martin Maximilian Damiano Perez riporta avanti gli azzurri poi il sigillo di Francesco Salaris. Cagliari Case raggiunge il quarto posto battendo nello scontro diretto Cantera (falcidiata da 4 espulsioni): al vantaggio di Andrea Giovanni Spano risponde Mirko Ghiani poi nella ripresa non basta ai gialloneri il gol di Marco Camba, infatti Cristian Mura e Federico Mentasti avevano allungato poi il gol finale di Alessandro Locci.

Girone B: Karalis Seven B è ad un passo dal primo posto matematico: la squadra di Gianmarco Serra batte nettamente (8-2) Colonia Sarda: mattatore del match Matteo Loi, autore di una quaterna, serata felice anche per Luca Serra, tripletta. Resta a-4 A Posto sul Posto che vince a tavolino in questo turno. Quattroemme Costruzioni si sbarazza non facilmente di Patatinaikos, 4-2 il punteggio finale: decisivo Davide Lippi con la sua doppietta, si conferma anche Mario Macis, Saiu e Congiu per gli arancioni. Infine, 5-3 per Colchoneros su Mostri della Palude: sugli scudi tra i celesti Alessandro Aramo e Antonio Lumia, entrambi autori di una doppietta, non basta il migliore in campo, Simone Piano ai viola.

Girone Over: continua il lungo duello a distanza tra Surgel Sud ed MM United: la squadra di Silvio Pitzalis va in doppia cifra contro Zuddas Gomme: 11-3 il punteggio finale, c’è gloria per Modou Mbaye Diop, tripletta, doppiette per Alessio Ferreri, Francesco Padovano e Giuseppe Vargiu. Da notare tra gli avversari, le perle di Alberto Follesa e Alberto Fanni. La squadra di Lello Olla supera 7-3 L’incanto Risto pizzeria: tripletta del solito Ernesto Pilloni, doppietta per Nicola Lay, nella squadra di due gol per Cristian Carboni. Migliore in campo Luca Montalbano (Tre assist). Vittoria fondamentale per Eliseo Barber Shop che batte Kaiser (5-2) e resta al terzo posto: grandi protagonisti Emiliano Murgia, Mario Musa (doppiette) e Valentino Pani. Infine, vince a tavolino Bayern Deiankusen.

Appuntamento a mercoledì prossimo.

Nicola Corongiu

RIEPILOGO DELLA QUATTORDICESIMA GIORNATA

Bentornati amici appassionati di calcio, riprendiamo il canonico appuntamento dedicato al Cagliari League, andiamo a vedere quali novità ci ha riservato il quattordicesimo turno.

Girone A: GG 1 si avvicina a grandi passi al primo posto matematico, con un’altra vittoria, 4-1 (doppietta per Alessio Cadeddu, un gol e un assist vincente sia per Alessandro Turri che Riccardo Cogodi) a Balentia FC, la squadra di Andrea Mattana stacca due delle tre inseguitrici. infatti, nel match Clou della giornata, Karalis Seven A e Cantera si annullano e il 3-3 finale scontenta entrambe le formazioni, protagoniste di una gara di tutto rispetto, a dispetto del tempo inclemente: ben tre rigori accordati, Alessio Ferreri (doppietta) e Mirko Ghiani da una parte, Stefano Cabras dall’altra, Gianmarco Serra e Francesco Salaris completano il tabellino. Quindi, a-7 c’è ancora Ste. Va. Packaging che ha battuto 4-2 la rimaneggiata Real Simius: la squadra di Matteo Sara ha gli uomini contati e proprio il presidente deve mettersi tra i pali: insufficiente la doppietta di Mirko Strazzera, per i biancorossi stesso bottino per Alberto Follesa, poi i gol di Mocci e Moro. Netto successo (7-0) per Cagliari Case su Epic Time: grande protagonista Cristian Mura con tre gol e due assist, doppietta per Sparapani, a segno anche Locci e Spano.

Girone B: la capolista Karalis Seven B mantiene i quattro punti di vantaggio sul secondo posto, dopo la vittoria in rimonta contro Mostri della Palude: ai gol di Agostino Papale e Carlo Romei rispondono il capitano Gianmarco Serra (doppietta) e Matteo Sanna. Col brivido anche A Posto sul Posto che vince lo scontro diretto contro Quattroemme Costruzioni all’ultimo minuto: la squadra di Andrea Porceddu gioca tutta la ripresa in inferiorità numerica, per l’infortunio di Bagatti. Proprio la ripresa è quella più ricca di emozioni, al vantaggio di Alessio Lintas risponde Mario Macis con una perla, allo scadere Daniele Fiori conclude un’azione corale. Infine, vince (su Colonia Sarda) a tavolino Patatinaikos.

Girone Over: vincono le sue capolista: MM United ha superato per 4-2 Natur House San Benedetto: malgrado la doppietta di Bistrussu (che aveva sbloccato in apertura), la squadra di Simone Lifoda non ha patito particolarmente e ha ribaltato il punteggio già nella prima frazione, da notare, due gol anche per Alessio Ferreri. Surgel Sud vince 5-2, battuta Zuddas Gomme che continua ad avere problemi di formazione: non basta la doppietta di Enrico Fanni, il solito Ernesto Pilloni fa altrettanto e sugli scudi è stato anche Giulio Ledda che oltre al gol, mette a referto due assist vincenti. Rammarico per Eliseo Barber Shop, 2-2 contro Bayern Deiankusen: il doppio vantaggio di Murgia e Cogoni viene cancellato da due gol in pochi minuti: da segnalare una rete pazzesca di Diego Cordeddu. Parabellum così sale al terzo posto, la squadra di Antonino Marino regola per 3-1 ASD Kaiser, con Davide Stella che si conferma in un buon momento di forma.

Appuntamento a mercoledì prossimo.

Nicola Corongiu

CAGLIARI LEAGUE: RIEPILOGO DELLA TREDICESIMA GIORNATA

Bentrovati Amici calciofili, con la ripartenza dei tre gironi che compongono il Cagliari League, riparte anche la rubrica che riassume l’andamento settimanale del torneo.

Vediamo quali sviluppi ci sono stati in questo tredicesimo turno.

Girone A: non si può non partire dal Big match tra GG1 e Karalis Seven A, la squadra di Andrea Mattana ha letteralmente demolito la giovane e organizzata formazione capitanata da Gianmarco Serra, nel 9-3 finale spiccano le prestazioni di Giovanni Lorusso (quaterna) e Giovanni Argiolas (tripletta). Vince in emergenza anche Balentia FC, 6-2 contro Epic Time, in terza posizione salgono Cantera (4-1 a Real Simius) e Ste. Va. Pack, con una vittoria all’ultimo respiro (4-3) contro Cagliari Case.

Girone B: da segnalare inizialmente la ennesima vittoria (sono 8 su 10 gare) della capolista Karalis Seven B, battuta 4-1 la combattiva Patatinaikos: Gianmarco Serra e compagni confermano di avere grande solidità, il gioco è fluido e a tratti si gioca di prima. Al secondo posto segue a -4 A Posto sul Posto che demolisce Una rimaneggiata e fin troppo arrendevole Colchoneros. Segue al terzo posto Quattroemme Costruzioni che supera nettamente (6-2) Mostri della palude: sugli scudi Andrea Siddi e Alessio Bagatti, doppietta ciascuno. Infine, tre punti a tavolino per Colonia Sarda.

Girone Over: in occasione del turno di riposo che ha osservato Surgel Sud, c’è il successo con annessa vetta per MM United, a tavolino, a causa del forfait di ASD Kaiser, stessa dinamica si è avuta con la vittoria di Bayern Deiankusen su L’incanto Risto pizzeria. Da notare che Eliseo Barber Shop è salita al terzo posto; la squadra di Alessio Pani batte 5-3 Natur House, i migliori in campo sono stati Andrea Bassetto ed Emanuele Marini. Vittoria netta (6-1) per Parabellum, facile contro la rimaneggiata Zuddas Gomme, in sei uomini da inizio gara.

Appuntamento a mercoledì prossimo per il quattordicesimo turno.

BE HAPPY, MR SOCCER HAS COME BACK

Cari amici calciofili, dopo un breve stop (ma per gli appassionati del Cagliari League è un lasso di tempo che pare interminabile) siamo pronti a ripartire con lo svolgimento regolare dei tornei.

È stata una pausa lunga un mese: dopo i canonici quindici giorni riservati alle festività, si è reso necessario lo slittamento del calendario (due settimane) per porre in atto misure per il contenimento della diffusione del Covid.

Si ritorna finalmente in campo, su quel rettangolo verde che da decenni allieta grandi e piccini. Tutti nuovamente pronti a rincorrere quel mitico oggetto sferico chiamato pallone.

Si riprenderà con le gare della tredicesima giornata: gli incontri dell’undicesimo e dodicesimo turno (unitamente alla quinta giornata) verranno recuperati nel mese di marzo, nella parte conclusiva del Cagliari League.

Il girone A prevede subito un match davvero esplosivo tra GG1 e Karalis Seven A, rispettivamente la capolista e la vice capolista, separate da quattro punti in graduatoria: Gianmarco Serra e compagni faranno il colpaccio o sarà fuga per la squadra di Andrea Mattana?

Nel girone B non vi sono scontri al vertice: le prime quattro della classe (Karalis Seven B, A Posto sul Posto, Quattroemme costruzioni e Los de Siempre) affrontano le formazioni che stanno nella parte destra della classifica: ultime chance per le inseguitrici di raggiungere il pass per le fasi finali. Gianmarco Serra e compagni non vogliono ridurre il vantaggio di +4 sulla seconda.

Nel girone Over regna un equilibrio pazzesco, con sei squadre raccolte in sei punti: MM United, -3 dalla vetta, vuole approfittare del turno di riposo di Surgel Sud per agguantare il primo posto, però di fronte c’è la terza classificata ASD Kaiser. Eliseo Barber Shop e Parabellum cercano di rosicchiare punti.

Come vedete, ci aspetta una settimana ricca.

Stay with Us.

Vigilanza Tiger: quando pazienza e intuizione danno i risultati

Alessandro Cabasino ha ottenuto quel traguardo che ha inseguito ed accarezzato più volte in questi quattro anni: il Cagliari League Summer Edition. Un palmarès importante e una storia affascinante per uno dei più grandi personaggi del mondo Mr Soccer 5.

Quest’anno, dopo quasi un anno e mezzo di esilio crudele dai campi, un momento di tregua ci viene concesso e anche Alessandro può riprendere a preparare e realizzare una squadra dalle grandi aspirazioni. La rosa è di tutto rispetto ma i soliti impietosi imprevisti gravano sulle spalle del buon mister Cabasino come un macigno.

Dopo una prima fase superata senza particolari scossoni, e con il solo passaggio a vuoto (3-2 contro Centro Gomme Driver Center) ci sono tre vittorie consecutive e 21 reti realizzate: Colchoneros, Mostri della Palude e Balentia vengono disintegrate.

Nella fase successiva, con Amici di Sandrino, Colonia Sarda, centro Gomme Driver Center e Bayern Deiankusen i problemi per Alessandro non provengono soltanto dagli avversari ma soprattutto dalle assenze: a corto di uomini, e senza più centrali di ruolo, mister Cabasino disegna una squadra con Roberto Argiolas nel ruolo di difensore centrale. Vittoria larga contro Bayern Deiankusen e secco 5-2 contro quel Centro Gomme Driver Center che aveva rifilato la prima sconfitta ai ragazzi di mister Cabasino, prima ma non unica perché contro Colonia Sarda arriva lo scivolone: 4-2 per la squadra di Robert Lenzen, con Black out iniziale e qualche imprecisione in avanti. In un girone duro ed equilibrato diventa determinante il risultato contro Amici di Sandrino, unica imbattuta della competizione: inizio shock per la squadra di Alessandro Cabasino, sotto nel primo tempo di ben tre gol: si dice che quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare.  E arriva il secondo tempo capolavoro, con una bella pazzesca rimonta: Mario Piras ha l’argento vivo, Fabrizio Frau stacca imperiosamente, avviando e chiudendo la rimonta, con gol vittoria dalla distanza.

Dopo aver sistemato la squadra di Matteo Dessì e Andrea Casula, non resta che battere la fortissima Muscas Daniele Impianti di Andrea Porceddu, uno che di titoli se ne intende: gara complicata, in quanto entrambe le squadre hanno gli uomini contati ma ormai mister Cabasino ha imparato a gestire anche queste complicazioni. È un vero trionfo, una vittoria netta, aldilà del 4-1, in cui si assiste ad una affermazione corale, che oltretutto mostra quattro marcatori diversi (Giovanni Lorusso, Gianmarco Saddi, Mario Piras, Fabrizio Frau). Maturazione completata per il brillante giovane Gianmarco Saddi, stella della squadra che Alessandro Cabasino ha cresciuto anno per anno, uno dei tanti perni della squadra che sono una parte indissolubile di questo ingranaggio che Alessandro ha costruito.

Alessandro Cabasino è infatti il principale artefice di questo enorme successo: il merito maggiore noi crediamo sia (più ancora del valore della rosa), il fatto che non abbia mai saltato un incontro, sebbene il non essere più giocatore diminuisce le sue responsabilità. Invece no, assolutamente no: ha seguito la squadra, la sua squadra, passo per passo, nella gioia e nel dolore.

Un vero esempio di passione e dedizione.

Bravo Alessandro. Bravi ragazzi.

IMPRESA FC CHINA: SUDORE, UNITÀ E TATTICA DA MANUALE

Ieri si è giocata la finale della Superior League della Cagliari League Summer Edition: a trionfare e sollevare la coppa è stata FC China. Andiamo a guardare alcune statistiche nel percorso di questi ragazzi.

FC China si piazza seconda nel girone unico ad un solo punto dai campioni di Perra Team: 57 i goal segnati nella prima fase del torneo per una squadra che si conferma una cooperativa del goal: dodici goal per Matteo Atzeni, undici per Riccardo Murru e Cristian Locci, dieci per Matteo Paderi e Giulio Curreli. Altri elementi fondamentali del team sono Andrea Pireddu che serve una quantità spaventosa di assist (con il bottino spropositato di diciassette suggerimenti si assicura il titolo di miglior assistman del torneo) e il portiere multitasking Federico Ledda.

Il cammino della squadra di Giulio Curreli nella regular season è stato glorioso, con molte gioie e un solo intoppo:  per uno strano scherzo del destino, Giulio e compagni affrontano nelle prime due uscite gli avversari più duri: la pluridecorata Avicola Passerini viene regolata con un 4-2 (sugli scudi Cristian Locci e Matteo Atzeni), poi subito “l’intoppo”, la sconfitta contro la fortissima Perra Team, un 4-1 che brucia e che grida “vendetta” (e vendetta sarà). Il percorso verso la fase finale prosegue in discesa, e senza troppa fatica: con un doppio 7-2 Giulio e compagni rispediscono al mittente le ambizioni di Vision Ottica e Falcon Fitness (parliamo niente meno che delle due finaliste della fase standard).

FC China addirittura in doppia cifra contro Papu FC, con tutti a segno, ad eccezione di Federico Ledda. Con inarrestabile ed impietosa voracità, Giulio e compagni né fanno 11 anche a Ste. Va Packaging, e proprio capitan Curreli infila nelle sue fauci le inermi prede ben quattro volte. Infine, con team Cruc si arriva perfino a 14: cinquine come se piovesse e perfino Ledda partecipa al festival, siglando una doppietta.

Il difficile viene ora, Giulio Curreli ha un gruppo fortissimo e preparato ma giovane, la prossima vetta da scalare si chiama esperienza: di fronte, con la maglia di Avicola Passerini, ci sono giocatori che in bacheca hanno schiere di trofei. Questo aspetto sembra inibire la fantasiosa squadra di Giulio Curreli, dopo il terzo gol avversario, però, l’airone FC China inizia a spiccare il volo: proprio capitan Curreli avvia la rimonta, poi arriva il tris Benedetto di Riccardo Murru, sul punteggio di parità (5-5), sono Matteo Paderi e nuovamente capitan Curreli a dare il colpo definitivo, superando nel contempo un avversario e una barriera psicologica.

La finalissima è un’altra di quelle serate in cui il battito cardiaco non è regolare: stavolta accade il contrario, inizio a spron battuto e ad inseguire è la squadra di Marco Perra. Il doppio vantaggio con le perle di Giulio Curreli e Matteo Atzeni trova la risposta di Mereu e Cadoni. A questo punto la squadra di Marco Perra fa paura, Giulio e compagni sono in affanno ma la forza del gruppo triplica le risorse: ecco che emerge il talento smisurato di Federico Ledda, il carisma e la calma olimpica di Giulio Curreli, la classe sopraffina dei sette giocatori e la velocità degli inesauribili Matteo Paderi e Andrea Pireddu: proprio quest’ultimo entrano nella corsia di sorpasso e compiono la manovra della vittoria. Festa. Tripudio. Colori e musica. FC China fa ballare il mondo.

Complimenti per la vittoria e il bel gioco espresso da tutto lo staff di Mr Soccer 5!

#cagliarileague #mrsoccer5 #league #campionatiamatoriali #cagliari #cagliaricalcio #calcioasette #calcioa7 #italy #mrsoccer #quartuleague #fut7 #fif7 #uisp #csi #figc #calcio #futsal #futbol #football #soccer #gruppo #goodvibes #playsafe #teamwork #ilovethisgame #amazing #passion

Colchoneros: percorso in crescendo verso la vittoria

Cari amici calciofili, in questo articolo vogliamo fare un tributo ad un gruppo, solido e coeso, che con passione e amicizia e la giusta dose di umiltà ha raggiunto la vetta più alta del Cagliari League Summer Edition, sezione Serie B.

Parliamo di Colchoneros: la squadra di Fabio Frau crede nel gruppo e non ha infatti rivoluzionato la rosa per partecipare alla rassegna estiva targata Mr Soccer 5, del 2021. Con una squadra formata da lottatori e discreti podisti, c’è spazio anche per la tecnica.

Colchoneros inizia nel secondo raggruppamento nella prima fase del torneo: Fabio e compagni disputano un buonissimo girone con 3 ottime prestazioni su 4 (la netta sconfitta contro Vigilanza Tiger si spiega bene con il traguardo ottenuto successivamente dalla squadra di Cabasino). Esordio con sconfitta contro centro Gomme Driver Center, poi arriva il successo su Balentia con due perle, firmate Mario Conti e Fabio Frau. Alla fine del girone c’è la netta affermazione (malgrado le assenze) su Mostri della Palude: nonostante i buoni risultati, Fabio e compagni escono dalla sezione serie A, per differenza reti.

Nella serie B della competizione i celesti fanno un percorso fantastico, con un climax sbalorditivo, senza più una sconfitta: il girone in cui si trovano Fabio e compagni sembra il più duro dei due, malgrado ciò Colchoneros batte la concorrenza e ottiene la qualificazione (e perfino il primato del girone) con un turno di anticipo: infatti, sono 12 punti su 12 e nell’ultima gara del girone, con esemplare sportività viene superata anche Instel Team che in caso contrario avrebbe raggiunto le semifinali.

Fabio e compagni arrivano quindi al momento più difficoltoso ed emozionante con un percorso netto, ora c’è la sfida con Patatinaikos che arriva con slancio ed euforia: ma la gara dei celesti è un capolavoro, priva di sbavature: in un gruppo dove tutti valgono, abbiamo visto vari elementi risolvere le partite, stavolta con un 4-0 abbiamo altrettanti marcatori: Michele Palla, Mario Conti,  Alessandro Aramo e Nicola Olla.

Il progetto di Fabio Frau è davvero vincente e aldilà del mero aspetto dei titoli; malgrado le difficoltà, malgrado le assenze e gli infortuni (che ha privato quasi totalmente Colchoneros del validissimo Cristian Bazzato) la squadra di capitan Frau è meritatamente in finale: contro Cagliari Case la partenza è in salita, svantaggio iniziale che potrebbe essere una mazzata. Ma quando un gruppo funziona non c’è difficoltà od ostacolo insuperabile: il forcing produce il pareggio di Giovanni Montis, nella prima parte della ripresa c’è l’1-2 del funambolo Stefano Mura e nel finale il sigillo sul 4-1 lo mette la punta Andrea Torru, una delle pedine preziose di Fabio Frau che non lascerebbe andare nemmeno per tutto l’oro del mondo

Signori, questa è Colchoneros: senza troppi grilli sulla testa e un gruppo in cui l’armonia regna sovrana, si può tutto, raggiungere qualsiasi vetta ed esaudire qualsiasi desiderio, incluso il Summer.

QUARTU LEAGUE: SI RIPARTE

Benvenuti amici calciofili, dopo avervi presentato tutte le squadre delle tre categorie del Cagliari League, vi presentiamo le formazioni che saranno protagoniste del Quartu League 2020-21, giunto alla diciassettesima edizione.

✅ EDIL ART: grandissimo ritorno di uno dei grandi pezzi di storia del Quartu League: Daniele Pinna ha vinto parecchio nel mitico Toto calcetto, ora costruisce una nuova squadra col nome della sua attività, portando suo fratello Maurizio, Antonio Pinna, Severino Nonnis e altri fedelissimi come Marco Cocco e Ignazio Perra.

✅ INVICTA LUPI C5: Ionel Gruia, ormai celebre personaggio del Cagliari League, vuole provare ora anche l’esperienza del Quartu League: in rosa ci sono giustamente i suoi connazionali Cristian Calianu e Robert Buzatu, un esperto del campionato come Andrea Tocco, il portiere Dionisio Caocci e tanti volti nuovi.

✅ TEAM CRUC: la squadra quest’anno è sotto la gestione di Simone Usai ma ovviamente il gruppo è sempre quello storico, con Manolo Carta, Marco Aresti, Enrico Gioffrè e gli altri. Novità, il portiere Gabriele Camboni.

✅ THE CAKE FACTORY: nuova iscrizione al Quartu League: il presidente Alessandro Melis presenta una formazione nuova e valida, abbastanza giovane, con un volto noto del Quartu League, Federico Mentasti.

✅ VISION OTTICA 4 EYES C5: Giuseppe Cocco ha cambiato il nome della squadra ma non certo il gruppo: il portiere Jonny Caredda, le punte Simone Soro e Daniele Cadelano, Fabrizio Furesi e tutti gli altri. Unico ma significativo acquisto è l’instancabile Riccardo Cara.

✅ KERKIDES CAFFETTERIA: un volto storico e vincente del Quartu League fa il suo ritorno nel campionato dopo una lunga assenza: Massimiliano Mereu si presenta agguerrito, portando numerosi nomi storici, quali Mauro Corona, Filippo Lai, Roberto Pregio e Raimondo Loi (per citarne alcuni). Unica novità è Samir Dib.

✅ KING CROSS PUB 2.0: Giulio Curreli presenta la sua squadra con qualche novità: ci sono ovviamente gli elementi storici del gruppo ma anche grossi innesti quali Alessandro Portas, Andrea Uras e Giuseppe Verafede (tutti ex Hugo Team) e Mauro Locci.

✅ STE.VA PACKAGING: Michele Sanna presenta una formazione valida anche quest’anno, con il contributo di buona parte del gruppo degli anni scorsi, con l’ausilio di due nomi della vecchia Ste.va, ovvero Jacopo Todde e il portiere Mauro Monni, più Stefano Puddu.

Nicola Corongiu

CAGLIARI LEAGUE: L’ATTESA È FINITA

Cari amici appassionati, vi presentiamo la serie C/Over.

SERIE C/OVER.

✅ MOLO MURGIA UNITED: la squadra di Simone Lifoda non modifica particolarmente la sua rosa: giusto non stravolgere un gruppo così coeso che da anni divulga il suo concetto di calcio ludico e passionale. Un solo acquisto, peraltro azzeccato: il difensore Alessio Ferreri.

✅ ASD KAISER: la squadra di Luca Cuboni è un gruppo di vecchie conoscenze del Quartu League: fino a 10 anni fa esisteva la Giesse, poi successivamente nacque Kaiser. Con questo stesso nome, una parte storica del gruppo, insieme  a una parte nuova, si accinge all’avventura del Cagliari League.

✅ SURGEL SUD: Il mitico presidente Pierpaolo Pau (dopo un anno di quasi assenza) riprende a tempo pieno le redini della squadra, il gruppo è naturalmente lo stesso: unica novità, il portiere Antonio Piccioni.

✅ NATUR HOUSE: Fabrizio Bianchini presenta una squadra un po’ diversa, composta da elementi dello scorso anno più giocatori provenienti da altre formazioni a noi note: Michele Coni, Andrea Argiolas, Giulio Porcu. Unico volto nuovo, Nourou Diop.

✅ BAYERN DEIANKUSEN: la squadra di Marcello Deiana conferma anche stavolta il gruppo storico. Ci sono due acquisti, il portiere Stefano Sarigu e Mario Gesmino, e due ritorni: Roberto Contu e Marco Murgioni.

✅ ZUDDAS GOMME CAGLIARI: la squadra di Nicola Zuddas non cambia molto dalle avventure precedenti. Le novità sono Corrado Onano, Enrico Bistrussi, Simone Piga e Alessandro Sitzia.

✅ INCANTO TRATTORIA PIZZERIA: la squadra di Maurizio Melis è composta dal gruppo di Real Karalis, mischiato a giocatori di altre squadre storiche del Cagliari League: Roberto Piras, Stefano Utzeri, Luca Marras e Alessandro piras. Nuovi, Andrea Aru e Romano Tinti.

✅ MUSH: la squadra di Luca Stocchino è solo apparentemente una novità: uno dei presidenti più longevi del Quartu League debutta al Cagliari League e porta con sé alcuni fedelissimi come Roberto e Alessandro Spiga e il portiere Patrizio Onidi.

✅ ZEKOFAN: Giacomo Pilleri prende in mano la squadra che rispetto allo scorso anno ancora ha in rosa Luca Puddu, Francesco Masella, Antonio Soro e Massimiliano Cogoni. Ad essi si uniscono tanti pezzi di storia del Cagliari League.

Ricordiamo che anche quest’anno la fase finale del Cagliari League è divisa in due sezioni: Top e Amatori.

👉Alla fase finale TOP accedono le prime sei classificate della serie A e le prime due classificate della serie cadetta. Gli incontri partono dai quarti di finale: la novità è che in questo turno è previsto il doppio confronto, con andata e ritorno, poi le semifinali e la finale saranno disputate in gara secca.

👉Alla fase finale AMATORI accedono invece ben 16 formazioni: vengono raggruppate 8 squadre della serie B (quelle che si sono classificate dalla terza posizione alla decima) e altrettante della serie C over, ovvero le prime otto classificate nella suddetta categoria. Si parte dagli ottavi di finale e sia in questo turno che nei successivi è prevista la formula della gara secca.

👉 Infine vi illustriamo come si articola la coppa Italia, che quest’anno è riservata al girone Over.
Formula: La coppa Italia inizierà a Gennaio 2020, si qualificheranno le prime 8 squadre classificate e si sfideranno a partire dai quarti di finale con gara di andata e ritorno nel seguente modo:
1° class – 4° class (QFA); 2° class – 5° class (QFB); 3° class – 6° class (QFC); 7° class – 8° class (QFD);
SEMIFINALI: qfa – qfc (VINC1); qfb – qfd (VINC2);
FINALE: vinc1 – vinc2

Nicola Corongiu