CAGLIARI CASE vs FC BALENTIA

La semifinale di Calcio a 7 del Cagliari League Summer Edition prevista per le 22:00 al Futura Sales/ Don Bosco tra Cagliari Case ed FC Balentia non viene disputata perchè tra le fila di FC Balentia alcuni giocatori, non avendo le presenze ,non avrebbero potuto giocare;avendo prospettato loro la possibilità di giocare in 4,hanno deciso di non gareggiare.                                                                                                                                                                                                                                Cagliari Case vince a tavolino.

vs

VIGILANZA TIGER vs MUSCAS DANIELE IMPIANTI

Grazie ad un ottimo primo tempo, Vigilanza Tiger sconfigge 4-1 una Muscas Impianti a due volti e accede alla finalissima del Summer Cagliari League C7 2021. I ragazzi diretti dal tandem Usai-Cabasino hanno ipotecato il successo nel primo quarto d’ora, con una partenza lanciata concretizzata da tre reti e da un predominio assoluto del gioco, salvo poi limitarsi a controllare e a giocare di rimessa nella ripresa. Serata storta per una Muscas Impianti decimata dalle assenze ma che non è mai parsa in grado di poter sovvertire l’andamento della gara; ad un primo tempo da incubo, i neri di Andrea Porceddu hanno opposto una ripresa dignitosa, di grande combattività e temperamento, mostrando qualche progresso e tenendo perlomeno viva la partita, sino al fischio finale. Nel complesso, il risultato non fa una grinza, la superiorità tattica di Vigilanza Tiger non è mai stata in discussione, i bianco-grigi sono più squadra, più compatti, e la vittoria è pienamente legittimata dalle tantissime occasioni create, specie nella prima frazione.

La cronaca

C’è soltanto Vigilanza Tiger in avvio di gara, entrambe le due compagini hanno gli uomini contati ma chi non ne risente affatto è la squadra diretta da Max Cabasino. Ci prova Saddi, quindi Piras ma su quest’ultimo la risposta del portiere avversario Andrea Mainas è grandiosa. Il vantaggio di Vigilanza Tiger è nell’aria e giunge di lì a poco, su un recupero di Piras a metà campo si innesca un contropiede, la difesa avversaria è scoperta centralmente, Lorusso si invola e realizza dal limite dell’area. Un lampo di Muscas Impianti, un bel suggerimento di Anedda sul quale Stara non si fa trovare pronto, ma nel ribaltamento di fronte arriva il raddoppio di Vigilanza Tiger, su invito di Frau verso sinistra, Saddi si beve Moricio a rientrare e insacca. È martellante la pressione esercitata da Lorusso e compagni, si gioca in una sola metà campo e Muscas Impianti è asserragliata a protezione della propria area; ci vuole un grande Mainas per evitare una goleada, come dimostra la respinta di piede su una velenosa punizione di Deiana. Il portiere dei neri non può nulla quando Piras, attivato da una ripartenza di Saddi, scappa via sulla destra e realizza con un diagonale sul palo lontano. 3-0, il gioco riprende e direttamente dal cerchio di centrocampo Anedda sorprende il distratto Cardia accorciando le distanze. Questo episodio ha l’effetto di una puntura di adrenalina per Muscas Impianti, i neri riacquistano vigore e la partita si fa più combattuta ed equilibrata. Il copione resta invariato in avvio di ripresa, Muscas Impianti sembra crederci e su suggerimento di Stara, il colpo di tacco ravvicinato di Milia è sventato in corner da Cardia, bravo a riscattarsi. L’azione di Vigilanza Tiger è calata notevolmente, il pallino del gioco è in mano a Stara e compagni, che però vanno avanti più a folate e tentativi individuali, risultando sterili in fase offensiva. Ci provano dalla distanza Milia e Anedda, e proprio quest’ultimo centra la traversa con un esterno destro deviato. La partita si chiude definitivamente allo scadere, un errato disimpegno per vie centrali di Anedda è intercettato da Saddi, il 10 di Vigilanza lancia subito Frau in contropiede e per Mainas non c’è niente da fare, è il definitivo 4-1.

LE PAGELLE – VIGILANZA TIGER

Gianmarco Saddi: 8.5. Nell’armonico e affiatato collettivo in maglia grigia, è ancora lui a fare la differenza. Grandissima prova, gioca con la squadra, finalizza e si mette al servizio, senza mai cali di tensione, senza mai scadere nel banale. C’è tantissima carne sul fuoco, su quattro reti c’è il suo zampino in tre, con la rete e soprattutto due assist. Bravo anche a tamponare e ad aiutare in fase di non possesso palla, arretrando il raggio d’azione specie quando l’offensiva dei neri si faceva più corposa.

Fabrizio Frau: 8. L’unico difensore di ruolo, lo dimostra una provvidenziale chiusura in diagonale a metà primo tempo sull’asse Anedda-Stara. Si, difende, ma ha il vizietto delle scorribande e quando parte sulla fascia, buonanotte ai suonatori, perché ha visione tattica e rapidità. Assist sontuoso per Saddi e firma personale sul 4-1.

Samuele Deiana: 7.5. l’emergenza lo costringe a reinventarsi centrale di difesa, una duttilità tattica preziosissima perché interpreta molto bene il ruolo e perché partecipa alla manovra, seppur tenendosi sempre accorto e basso. Mainas gli nega la rete su punizione, decisiva e importantissima una chiusura difensiva in avvio di ripresa perché gli avversari erano in superiorità numerica.

Giancarlo Cardia: 6. Distrazione con pasticcio sulla parabola disegnata da Anedda. Non l’ha vista, oppure stava ancora festeggiando con i compagni? Si riscatta e strappa la sufficienza con un raptus d’istinto su Milia, a inizio ripresa.

LE PAGELLE – MUSCAS DANIELE IMPIANTI

Daniel Anedda: 6.5. E’ principalmente lui la freccia offensiva dei neri, è lui a creare i maggiori grattacapi a Lorusso e compagni, non solo nelle conclusioni (gol compreso, una tombola), ma anche nei suggerimenti, seppur non trovi collaborazione adeguata. Che sfortuna quella traversa, che disdetta l’erroraccio che dà il via libera al contropiede dell’1-4.

Michael Milia: 6.5. in crescita nel corso della gara, non offre punti di riferimento ma il suo podismo tiene sempre in preallarme la difesa di Vigilanza. Pericoloso in due circostanze.

Andrea Mainas: 7.5. Se non era per lui, il match era tramontato soltanto dopo un quarto d’ora. Alle mitragliatrici avversarie, continue, risponde presente. Superlativo su Piras, su Deiana e su Saddi, nessuna colpa sulle reti subite.

Mirko Massa: 5. Più che per contenuti tecnici o agonistici, lo si ricorda soltanto per le proteste e per le polemiche verso l’arbitraggio. Decisamente fuori luogo e senza giustificazioni. Malino dietro, non è tra i peggiori comunque, ma è sembrato quasi rassegnato in partenza.

Marco Murenu

 

 

 

 

vs

PATATINAIKOS vs COLCHONEROS

E’ Colchoneros la prima finalista della serie B del Summer Cagliari League C7 2021, gli azzurri di Fabio Frau rifilano un poker a Patatinaikos e staccano il pass per la finalissima, in programma giovedì contro Cagliari Case. È stata una semifinale senza storia, il successo di Colchoneros è meritato quanto netto, non tanto sul piano del punteggio (arrotondato negli ultimi minuti) ma soprattutto sul piano della prestazione; Colchoneros ha dominato, tatticamente e atleticamente, apparendo più incisiva, determinata e ben disposta sin dalle prime battute, guidata dal duo Palla-Conti; male Patatinaikos, grande delusione da parte degli orange, mai in partita, mai in grado di invertire il trand o di dare segnali di progresso. Al marasma tattico si sono aggiunte presto una precaria tenuta atletica, l’assenza di idee ha portato gli arancione a intestardirsi in innumerevoli quanto telefonati lanci lunghi ed elementi chiave come Giuliani e Margagliotti non sono riusciti a prendere il controllo del gioco. Resta comunque un buon torneo quello disputato da Spagnoletti e compagni, ma ieri era lecito attendersi una prestazione decisamente diversa. I demeriti di Patatinaikos non devono, in ogni caso, diminuire i meriti di una bella Colchoneros, il cui unico neo è stato quello di non aver concretizzato prima la grossa mole di gioco prodotta.

La cronaca

Agli ordini dei signori Carboni e Contis, l’equilibrio viene rotto dopo appena quattro minuti, Palla intercetta un corto e centrale disimpegno di Falivena e dal limite dell’area, decentrato sulla destra, incenerisce Aresu, spiazzato da una leggera deviazione di un difensore. Colchoneros prende il comando del gioco, Conti spinge a meraviglia sulla corsia e di sinistra e va vicino al raddoppio ma la sua conclusione, forte e dalla distanza, si infrange sulla traversa. Tatticamente, e non solo, non sembra esserci partita, Colchoneros gioca alta, è aggressiva, fa girare velocemente la palla, gli azzurri sono abbastanza larghi e Patatinaikos non riesce a trovare delle adeguate contromosse. Conti imperversa sulla sinistra, Palla gioca da regista basso e per poco non realizza il raddoppio, ma la sua punizione dalla sinistra centra l’incrocio dei pali. Cambia poco e niente in avvio di ripresa, Patatinaikos prova a costruire ma il fraseggio è inconsistente, i reparti sono troppo slegati e distanti, c’è pochissimo movimento e gli arancioni si affidano spesso a inutili lanci lunghi, facile preda per la difesa avversaria. Decisamente un altro piglio Colchoneros, brava a controllare ma altrettanto efficace quando può ripartire, su iniziativa di Lumia, Aramo si divora il 2-0 a tu per tu con Aresu. La gara, a metà del secondo tempo, si fa confusa e bruttina, il caldo e la stanchezza prevalgono, Patatinaikos tenta il tutto per tutto ma non è proprio serata, è anzi Colchoneros a rendersi nuovamente pericolosa con l’instancabile Conti, Aresu però è strepitoso nel dirgli no. Tuttavia, questo è il preludio al gol del 2-0, su un lancio lungo di Palla, Conti dalla sinistra appoggia per l’accorrente Aramo che realizza appena entrato in area, complice pure un’incertezza di Aresu. Virtualmente, la partita termina qui, Patatinaikos solleva bandiera bianca e Colchoneros ne approfitta per rendere più corposo il successo, prima Conti e successivamente Olla fissano il definitivo 4-0.

LE PAGELLE – PATATINAIKOS

Andrea Chillotti: 6. L’unico degli orange a non perdere la testa, l’unico che ha cercato di sorreggere la baracca e salvare il salvabile. Da solo è quasi impossibile fare di più, specie se ne uarrivano tre o quattro a doppia velocità. Eroe.

Riccardo Margagliotti: 4.5. Una delle grandi delusioni della serata, ci aspettavamo tutt’altro contributo alla causa, invece è stato un flop. Non è mai riuscito a entrare in partita, a trovare una posizione adeguata. Spaesato, quasi demoralizzato, a fine primo tempo spreca malamente una punizione da posizione favorevole.

Omar Giuliani: 5. Vedi Margagliotti, ma leggerissimamente meglio. Inghiottito dai dirimpettai in maglia azzurra, pure lui non ha mai trovato il bandolo della matassa, nonostante nella ripresa abbia provato a far scorrere la palla. Se fa acqua pure lui, allora è proprio notte fonda. Eccesso inspiegabile di altruismo quando a inizio ripresa, su una punizione di Margagliotti, invece di calciare a botta sicura, senza alcuna opposizione, si è arrovellato in un inutile passaggio.

Giuseppe Falivena: 4. Porge a Palla la chiave e la combinazione per scassare la cassaforte custodita da Aresu, errore grave e grossolano, mai rimettere la palla al centro quando si è nei pressi della propria area.

Michele Chillotti: 4.5. Inizia come attaccante, e non è tra i peggiori seppur non ha occasioni e anzi non capitalizza a dovere un buon suggerimento di Andrea. Nella ripresa retrocede a dare man forte in difesa, ma con esiti deludenti, troppi lanci lunghi per nessuno e soprattutto una sofferenza inaudita, Conti lo passa e lo ripassa parecchie volte, e il buon Michele non lo prende mai. Mal di testa.

LE PAGELLE – COLCHONEROS

Mario Conti: 9. Migliore in campo in assoluto, a tratti è parso indemoniato. Padrone e dominatore della fascia sinistra, la sua spinta, i suoi suggerimenti in profondità, la sua corsa continua, i suoi tiri hanno spazzato via la malmessa retroguardia arancione, che non gli ha mai preso le misure. Un gol, un assist al bacio per Aramo, una traversa, altre due occasioni create. Impressionante nei minuti finali della gara, pareva una Ferrari in mezzo a tante utilitarie.

Michele Palla: 8.5. Assieme a Conti è stato il pilastro tattico e tecnico su cui Colchoneros ha costruito la vittoria, seppur decisamente meno mobile e meno prorompente. Registra basso ma con licenza di avanzamento, senza dare riferimenti, il buon uso della palla fa poi la differenza, sblocca il match, sfiora il bis e avvia l’azione del 3-0. Quasi perfetto, se non fosse per l’inutile e inspiegabile ammonizione che si prende per una sciocchezza evitabile a centrocampo. Era in diffida, scatterà la squalifica, addio finale. Sembra essersela cercata.

Alessandro Aramo: 7.5. Il solito cagnaccio trottolino che azzanna, insegue, riparte. Mai fermarsi, è il suo motto, e ieri era ha abbinato il tutto ad una gran concretezza, nonostante una ghiotta palla gol sciupata. Emerge specie nel secondo tempo, nella corsia di sinistra fa il diavolo a quattro e in tandem con Conti provoca maremoti nella difesa orange. Bellissimo un duetto con Conti, bravo e fortunato nel trovare il gol del 2-0.

Nicola Olla: 7. Gara di grande sacrificio e di grande lavoro tattico, sfrutta bene i chili e i centimetri agendo da boa avanzata, protezione ottimale della palla e sponda per gli inserimenti dei compagni dalle retrovie. Molto bene, suo il quarto gol, caparbio quanto testardo, e con un pizzico di fortuna nel rimpallo vinto.

Pierandrea Monni: 5.5. ci dispiace, ma è la nota stonata dell’ottima prova degli azzurri. Fatichiamo a capire la sua collocazione tattica, ma soprattutto fatichiamo a capire i tanti e banali errori che commette, errori non da lui. Diversi appoggi sbagliati, uno in particolare in disimpegno poteva costare caro a fine primo tempo. Idem nella ripresa, un facile controllo di palla si trasforma in un boomerang, il fallo tattico è necessario per stroncare un possibile break avversario, altamente pericoloso, perché Colchoneros era del tutto sbilanciata.

Marco Murenu

vs

GLI AMICI DI SANDRINO vs VIGILANZA TIGER

Grossa affermazione per Vigilanza Tiger, tanto più perché ottenuta in rimonta (4-3 su Amici di Sandrino); la gioia però rischia di trasformarsi in delusione perché in un girone equilibrato entra spesso in argomento la temutissima classifica avulsa: in caso di arrivo a tre a pari punti, la squadra di Alessandro Cabasino scivolerebbe in terza posizione, per un gol di differenza negli scontri diretti. Preferiamo non perderci in elucubrazioni, meglio attendere l’incontro tra Colonia Sarda e Centro Gomme Driver Center. Si gioca alle ore 22 per il Cagliari League Summer Edition. I primi minuti la squadra di Matteo Dessì la gioca con Casula tra i pali, al primo affondo pericoloso Masala, bravo in uscita Cardia, poco dopo ripartenza di Lorusso che libera sulla destra Tassi, dal limite dell’area incrocia il destro rasoterra, salva Cossu, quasi sulla linea di porta, poi sblocca la squadra di casa: dall’out di sinistra M. Pisu con un filtrante libera Federico Boi che supera un avversario poi incrocia il sinistro e batte Cardia. Deiana imbecca Tassi, vertice destro, diagonale rasoterra, fuori di poco, Argiolas si propone sulla sinistra e chiude uno scambio con tassi poi dal limite dell’area di collo sinistro sfiora il 1° palo poi lancio per Masala che riceve spalle alla porta, difende il possesso, libera Matteo Ennas che dal vertice sinistro infila sotto l’incrocio poi lo stesso numero 22 sempre dal vertice sinistro pennella sul secondo palo dove arriva puntuale Federico Boi che di testa, benché defilato, riesce ad indirizzare in porta. Ripresa decisamente differente, subito ospiti in gol: Deiana lancia Lorusso che stacca di testa e fa sponda per Fabrizio Frau, stacca imperiosamente il laterale e di testa batte Corso, poco dopo arriva il secondo gol: Deiana libera sulla destra Mario Piras, dal vertice destro (ma più defilato) incrocia di potenza per un diagonale rasoterra imprendibile. Su rinvio di Frau, Masala va in Pressing e riesce a smorzare, la palla cade a centro area dove arriva Matteo Ennas, collo sinistro al volo, alto. Cossu rischia grosso, affronta il pressing di Lorusso, riesce a saltarlo ma arriva Serra che lo anticipa, dal vertice destro, diagonale rasoterra imprendibile per Corso, palo poi arriva il pareggio di Vigilanza Tiger: serra libera Lorusso all’altezza del vertice sinistro, botta tremenda ma Corso si supera, la potenza del tiro fa impennare la sfera, arriva Serra ma si sposta per lasciare all’accorrente Mario Piras, gran destro al volo, palla all’angolino. Splendido intervento di M. Pisu che intercetta al limite dell’area avversaria, filtrante per N. Ennas che libera in piena area Masala che però si fa ipnotizzare da Cardia, palla addosso. Altro missile dalla distanza di Lorusso, nuovamente corso risponde con un bel tuffo, come prima la palla si impenna e stavolta Piras può colpire solo di testa, la palla esce di poco. A cinque dal termine, arriva il gol vittoria: Fabrizio Frau tenta la conclusione dalla trequarti sinistra, diagonale rasoterra, imprendibile per Corso stavolta, l’estremo difensore non ha potuto vedere partire il tiro. Gli ospiti non affondano più e considerano già sufficiente il punteggio acquisito: anche i padroni di casa gestiscono e non prendono rischi inutili e il risultato resta così inalterato.

LE PAGELLE – AMICI DI SANDRINO

TOP

Giorgio Corso: 7.5. prestazione molto positiva che conferma Dopo tanto tempo che lo spessore di questo portiere è sempre grande: ha grande determinazione, ottimi riflessi e lettura dell’azione. Lorusso resta a bocca asciutta a causa dei suoi interventi. EVERGREEN.

Federico Boi: 7.5. assoluto protagonista della prima parte del match: infatti, gli ospiti hanno difficoltà ad arginare la sua furia, la partenza forte dei neri lo sprona ulteriormente: con inserimento da centometrista va a ricevere sulla sinistra e sblocca il risultato di precisione. Il bis lo serve prima dell’intervallo, di testa, in bello stile. CECCHINO.

Matteo Ennas: 7. Grande protagonista della prima parte della gara: realizza un gol pazzesco, mettendo la sfera lì dove non arriva il portiere e dopo un po’ fa ancora parlare di sé; cross squisito dalla stessa mattonella del gol, indica col mirino un punto e fa cadere la palla proprio lì, dove Boi va a nozze. BOUNTY KILLER.

FLOP

Walter Masala: 5.5. sarà che ci abituati troppo bene ed è per questo che non accettiamo un calo del rendimento: inizia bene e tra l’altro serve l’assist per il raddoppio. Nella ripresa è meno presente, divora oltretutto un gol fatto. HALF TIME.

LE PAGELLE – VIGILANZA TIGER

TOP

Mario Piras: 8. Nel primo tempo sta principalmente in panchina, forse una mossa tattica: entra in campo con la squadra in difficoltà, soprattutto nel punteggio: la ripresa è tutta per lui, sulla destra si trasforma in un incubo, tre volte conclude e sono altrettanti infarti, due volte col destro (prima rasoterra poi al volo) infila all’angolino, l’ultima volta ci va di testa ma non è stato fortunato. UOMO COPERTINA.

Fabrizio Frau: 7.5. Giocatore deciso, di forza e di scatti, con progressione importante. Non segna spesso ma nei giorni più importanti eccolo che sposta più avanti il suo baricentro: realizza di testa con una bella elevazione, poi realizza il gol vittoria con un micidiale sinistro rasoterra. PROVVIDENZIALE.

Gianmarco Saddi: 7. È cresciuto tantissimo. Chi lo ha visto giocare spesso in questi anni ne ha potuto apprezzare l’evoluzione: adesso, ricopre più ruoli, gestendo entrambe le fasi. Una bella prestazione che avrebbe meritato di essere incorniciata da un gol. UOMO OVUNQUE.

Giovanni Lorusso: 7. Ennesima prestazione da grande, energeticamente valida, di potenza, di determinazione e abilità. Quando parte è un rullo compressore, complicato tenerlo a bada anche per i fortissimi avversari. Non sta mai fermo. INSTANCABILE.

Nicola Corongiu

vs

MUSCAS DANIELE IMPIANTI vs ELISEO BARBER SHOP

Muscas Daniele Impianti chiude al secondo posto, 8-5 il punteggio finale contro Eliseo Barber Shop, nettamente sotto controllo la situazione nel primo tempo, c’è nella ripresa il grande ritorno degli ospiti, che non completano però la rimonta: si gioca alle ore 21 per il Cagliari League Summer Edition. La prima occasione è per i padroni di casa che sbloccano così al primo affondo, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Mainas appoggia a Cappai che serve Mattia Cordeddu, dribbling e destro rasoterra all’angolino, poco dopo, a ruoli invertiti c’è il raddoppio: Cordeddu scende veloce sulla fascia destra, dal fondo serve Roberto Cappai che incrocia sul primo palo, Martis preso in controtempo è battuto. Moricio in profondità libera centralmente Cordeddu, splendido sombrero no look, la conclusione esce di  un soffio poi altra conclusione del numero 99, diagonale rasoterra dall’out di destra, anche stavolta non entra per questione di centimetri. Moricio ha un problema ed è quindi necessario un avvicendamento: scambia il ruolo  con Atzeni e tra i pali è subito impegnato, sulla iniziativa di lai in ripartenza, salva col braccio sinistro, Mariano Atzeni dalla trequarti destra batte Martis con un bel sinistro a incrociare, poi gran tiro in conclusione volante di Mattia Cordeddu, nel mezzo, occasione per Zucca , su servizio di Mainas, Martis bravo in uscita. Su corner di Murgia, secchi al volo di collo destro sfiora la traversa poi arriva il gol di Roberto Cappai, dopo il dribbling su Ambu ma prima dell’intervallo c’è il gol degli ospiti: dal vertice sinistro colpisce Simone Secchi. Ad inizio ripresa arriva il gol del 5-1: Cordeddu fa un dribbling poi vola sulla sinistra e taglia sul lato opposto dove arriva puntuale Andrea Mainas, piatto destro sotto misura, accorcia prontamente Riccardo Canu, bel destro dal limite dell’area. Canu si procura un’occasione ma Moricio salva poi malinteso con Mainas, Murgia non ne approfitta, Lai vola sulla sinistra e taglia per Ambu, vertice destro, botta che scuote il palo poi arriva il gol di Emiliano Murgia, collo destro dalla distanza poi Mattia Cordeddu in ripartenza riporta Muscas Daniele Impianti a +3. Ancora Mattia Cordeddu pericoloso, guadagna un penalty e lo trasforma, stessa cosa per Francesco Martis. Poi, sul lancio di pani Murgia spizza di testa liberando Canu che supera in velocità Porceddu: arriva davanti a Moricio che respinge, il tap-in del numero 7 si spegne sul palo poi arriva una doppia delusione per Zucca: prima gran sinistro dalla trequarti, traversa piena poi su assist di Cappai colpisce a colpo sicuro di interno destro, sulla linea di porta salva Pani. Anche Murgia colpisce una traversa poi c’è rammarico anche per Lai: sugli sviluppi di un corner si lancia coraggioso e puntuale, spizza di testa, la palla esce di un soffio poi su ennesima iniziativa di Cordeddu segna Roberto Cappai, 7-4. Il numero 9 bissa poco dopo, stavolta imbeccato da Mainas, allo scadere va in gol Simone Ambu, su assist vincente del capitano Lai.

LE PAGELLE – MUSCAS DANIELE IMPIANTI

TOP

Roberto Cappai: 8. Inizia subito come assistente, rifinitore in occasione del vantaggio. Poi è lui il cannoniere mortifero: raddoppia subito dopo e prima dell’intervallo bissa, nella ripresa, prima con eleganza poi di potenza, raddoppia il bottino. QUATERNA.

Mattia Cordeddu: 8. Una delle frecce più aguzze all’arco di Muscas Daniele Impianti: ha velocità di gambe e di pensiero, parte forte e sblocca subito il punteggio. Nella ripresa non vuole eccedere, conservando le energie per il grande appuntamento di lunedì prossimo. FUNAMBOLO.

Andrea Mainas: 7. Questa partita, a qualificazione pressoché acquisita, decide di disputarla da giocatore di movimento: vuole segnare, realizzare quei gol che spesso ha negato agli avversari. Vi riesce ad inizio ripresa, arriva puntuale all’appuntamento: gol non difficile ma è bravo nella lettura. SATISFACTION.

Simone Moricio: 7. Elemento imprescindibile della ambiziosa formazione di Andrea Porceddu: stavolta, parte da centrale difensivo, ruolo ricoperto con la solita intelligenza. Un piccolo fastidio crea inevitabili cambiamenti: si mette tra i pali e riesce anche lì a ben figurare. ECLETTICO.

LE PAGELLE – ELISEO BARBER SHOP

TOP

Francesco Martis: 7. Molto bene tra i pali, valido nelle uscite e prontezza sulle conclusioni da fuori, stranamente si fa sorprendere dal tiro di Atzeni, scagliato da lontano. Dopo numerosi gol subiti, ha occasione di rifarsi, con un rigore: non sbaglia. RISCATTO.

Daniele Lai: 7. Altra prestazione energetica, di cuore, con grande determinazione sui fortissimi avversari. Suda ma non trema, esce a testa alta anche dai duelli che non vince, vero capitano. Vicinissimo al gol con una bella spizzata di testa, inoltre, c’è un assist vincente. CONDOTTIERO.

Riccardo Canu: 7. Ha offerto una prestazione senz’altro positiva, di tutto rispetto, con la indubbia certezza di avere dato tutto. Ha realizzato un bel gol in apertura di ripresa, poi si prodiga in alcune discese Imperiose, che non portano, purtroppo, risultato. PROSCIUGATO.

Emiliano Murgia: 6.5. arriva a metà del primo tempo e poco dopo entra in campo dando subito brio e nuova linfa: pericolo costante nella ripresa, con un bel gol, una traversa e le spizzate su palle alte. INSIDIOSO.

Nicola Corongiu

vs

GG1 vs MUSCAS DANIELE IMPIANTI

Per la 4⁰ giornata della Serie A Girone A del Cagliari League Summer Edition per il Calcio a 7 al Futura Sales/Don Bosco il 26 luglio alle ore 22:00 scendono in campo con la maglia verde GG1 e con la maglia nera MUSCAS DANIELE IMPIANTI.

Subito una occasione per Alessandro Medda e il suo destro,che termina di poco a lato. Ci riprova,ma Mariano Atzeni con la punta della mano respinge. Bel tiro forte sul secondo palo da sinistra di Michel Milia: sfiora la porta. Ancora Mattia Cordeddu per Simone Moricio: sventola ma Davide Romellini fa una bella parata in tuffo. Errore in area GG1,Sandro Scioni davanti alla porta,ne approfitta:la sua palla passa tra i piedi del portiere e termina sul secondo palo in rete al 10⁰.Al 12⁰ Alessandro Turri subisce fallo al limite dell’area. Batte Alessandro Medda tra le proteste degli avversari e il suo destro entra a media altezza sul secondo palo. Destro di Gianmarco Paulis ma Romellini agguanta in tuffo. Francesco Pisano vince uno scontro col suo cugino di maglia Moricio,poi a centrocampo taglia verso destra per Turri,Massimo Fanti su Giovanni Argiolas,ancora Pisano per Alessandro Medda che prova in porta. Rispondono gli ospiti con Nicola Argiolas per Sandro Scioni,da questi a Mirko Massa che scarica il sinistro sul secondo palo:fuori di poco. Prova il destro Moricio,ribattuto,Alessandro Cogotti accompagna la palla e ottiene un angolo. Prova il destro Massa,respinto,Scioni, velo di Moricio in area,ma dietro c’è Davide Romellini. Tenta la conclusione Cogotti,ripartono i neri,recupera Roberto Masala, Argiolas,per Turri,che da destra prova il destro piatto debole,facile preda per Mariano Atzeni. Time-out per GG1 che vogliono far girare con calma e verticalizzare. Turri colpisce la traversa. Destro potente di Argiolas ribattuto. Bel filtrante di Cogotti in fascia per Alessandro Turri. Destro di Mirko Massa ,respinto;prova la conclusione Scioni. Il portiere fischia sull’1 a 1.

Palla agli ospiti. Prova debole Nicola Argiolas,ma il portiere acchiappa. Triangolo chiuso fra Giovanni Argiolas e Alessandro Cogotti che scarica il destro ,ma Mariano Atzeni ribatte di piede. Al 29⁰ bomba di Giovanni Argiolas  che colpisce la traversa internamente ed entra su assist di Marcello Pigliacampo. Punizione per GG1 battuta da Argiolas da centrocampo,ribattuta dal portiere. Roberto Masala con calma blocca l’avversario. Occasione per Alessandro Medda che prova un calcio girato,parato da Atzeni. Al 35⁰ ammonizione per Mirko Massa per fallo da tergo. Massa per Sandro Scioni,respinto il suo tiro da Romellini. Massimo Fanti recupera ,dà a Marcello Pigliacampo che allontana. Pigliacampo chiude in angolo un’azione avversaria. Fallo su Michel Milia da fuori area: punizione da destra con barriera a due :sinistro forte sul secondo palo,fuori di poco. Giovanni Argiolas si gira di sinistra di prima prova in porta ,respinto. Da fondo Massa per Milia,ma Francesco Pisano recupera. Bomba di Mattia Cordeddu,ma Romellini respinge in tuffo,ancora il suo destro ,alto. Al 43⁰ Michel Milia approfitta di una respinta sbagliata nell’area avversaria segnando da sinistra a mezza altezza. Altro destro di Cordeddu e altra respinta in tuffo di Davide Romellini. Al 45⁰ Michel Milia su assist di Sandro Scioni segna con un rasoterra. Prova a rispondere Alessandro Medda con un destro, ma Atzeni respinge di piede. Punizione dalla 3/4 per i padroni di casa :destro di Argiolas ma sul portiere. Al 49⁰ Nicola Argiolas su assist di Sandro Scioni davanti alla porta infila un destro rasoterra. L’arbitro fischia sul 2 a 4.

LE PAGELLE- GG1

I TOP

DAVIDE ROMELLINI: 8.5. Grande prestazione la sua. Tra i pali non si fa cogliere impreparato,fermando molti attacchi avversari con belle parate in tuffo,una respinta in salto,tuffandosi sulla palla e con respinte di piede in allungo. Nel secondo tempo anticipa Milia in corsa e gli ruba palla. STACCIONATA.

ALESSANDRO TURRI:7. Da buon capitano cerca di collegare difesa e attacco,ottiene punizioni,recupera palloni,avanza palla al piede;prova la conclusione ,che però, oggi non arriva,neanche dalla sua posizione congeniale,la 3/4 destra. PARTECIPE.

ROBERTO MASALA:7. Con tranquillità blocca l’avversario senza panico,ragiona ,ferma incursioni,intercettando palloni insidiosi e allontanandoli. ESPERIENZA.

MASSIMO FANTI:7. Intercetta palloni rivali,devìa in laterale. Blocca l’avversario in modo pulito,pronto a far ripartire la squadra. VIETATO L’INGRESSO.

LE PAGELLE -MUSCAS DANIELE IMPIANTI

I TOP

SANDRO SCIONI:8.5. Segna al 10⁰ facendo passare la palla tra i piedi del portiere. Serve due volte i compagni. Rapido in fase offensiva,autore di bei passaggi di prima .Scambia in maniera costruttiva e rapida. CATAPULTA

MICHEL MILIA:7.5. Molto rapido in attacco si fa notare sia in fase costruttiva ,per far salire la squadra,che realizzativa. Segna due reti,una a mezza altezza,approfittando di un errore avversario, e un rasoterra su assist di Sandro Scioni. Buon dribbling; tunnel ai danni di un avversario. VERTIGINOSO.

MATTIA CORDEDDU:7.5. Più che discretamente si muove in avanti. Prova in più occasioni la conclusione personale scagliando il destro, ma non è fortunato. Cerca di servire i compagni. Rapido negli scambi. Bell’aggancio alto a fine primo tempo. INTERCETTA.

SIMONE MORICIO:7. Vince scontri,agguantando il pallone. Partecipa alla fase costruttiva. Prova la conclusione. Scambia in maniera puntuale. SCRUPOLOSO.

GIOVANNA FLORIS.

vs

COLONIA SARDA FC 2011 vs GLI AMICI DI SANDRINO

Alle 21:00 di lunedì 26 luglio 2021 il Cagliari League Summer Edition per la 4⁰ giornata della Serie A Girone B del Calcio a 7 schiera al Futura Sales/Don Bosco in maglia rossa COLONIA SARDA FC 2011 e con maglia nera GLI AMICI DI SANDRINO.

La prima palla è per gli ospiti. Subito prova il destro Andrea Marco Caddeo,che termina di poco a lato. Luca Seu subisce fallo: punizione dalla 3/ 4 battuta da Marco Porru,ribattuta; prova il sinistro Valentino Cintura: niente di fatto. Fanno girare velocemente palla Gli Amici di Sandrino: Marco Pisu da sinistra per Carlo Innamorati,di prima per Walter Masala,che subisce fallo. Da fuori area il suo interno destro è scaricato sulla barriera a tre. Ci prova Igor Cossu ,Fabio Berli devìa in angolo. Niente. Dopo una punizione calciata da Colonia Sarda senza traccia riparte Matteo Ennas,bel tiro in porta di Matteo Pisu con un volante mezzo rovesciato schiacciato a terra:il rimbalzo è respinto dal pugno di Berli. Bel taglio di Caddeo da centrocampo all’area avversaria per Matteo Ennas che da sinistra prova di testa,fuori. Ma al 15⁰Matteo Ennas serve Walter Masala che dribbla e infila il destro basso sul primo palo. Provano a rispondere i padroni di casa con una punizione da centrocampo battuta da Omar Floris: potente ma un pò alta. Altra punizione e altra sventola di Floris ,ribattuta da Federico Deiana. Da fondo Cintura per Luca Seu,Omar Floris chiude su Valentino Cintura ,Ruben Piras,non ci arriva il compagno. Cintura per Floris,su Gianmarco Serra,di prima all’indietro per Marco Porru,che da sinistra prova di forza,ma in tuffo Deiana acchiappa. Scambio per gli ospiti con tocco di sinistro di Ennas,ma sul portiere e ancora Federico Boi per Alessandro Pisu,ma Berli con la mano spinge in angolo,battuto da Walter Masala sul secondo palo per Carlo Innamorati di testa,fuori. Al 23⁰ assist di Masala dalla 3/4 per Matteo Ennas che segna con un piatto centrale. Bravo Ruben Piras ruba palla a Masala ma l’azione non porta risultato. Punizione per gli ospiti mandata da Masala sulla barriera a tre;                                                                                                                                                  l’arbitro fischia su 0 a 2.

Azione per i neri: taglio da centrocampo di Carlo Innamorati per Marco Pisu che ci prova di testa sopra la traversa. Berli respinge col piede un destro di Pisu e poi devìa in angolo un tiro di Masala. Gianmarco Serra intercetta un pallone insidioso. Punizione da 3/4 battuta da Omar Floris,angolo,calciato da Floris, ma Igor Cossu allontana dopo qualche rimpallo e qualche esitazione. Al 30⁰assist di Marco Pisu per Walter Masala che insacca un destro centrale basso. Punizione calciata da Floris da centrocampo ,forte ma alta. Prova il sinistro Valentino Cintura ,ma il portiere sfiora con la mano. Tunnel di Federico Boi per Carlo Innamorati,che riparte,passa a Marco Pisu,che al 42⁰ serve l’assist a Federico Boi ,che ,in corsa, davanti alla porta infila un bel centrale. Punizione dalla 3/4 battuta da Omar Floris sulla barriera. Traversa per Marco Pisu. Al 44⁰ Gianmarco Serra su servizio di Omar Floris da destra infila un rasoterra sul secondo palo. Al 45⁰ Valentino Cintura segna sul primo palo. Al 48⁰ punizione di Omar Floris,ribattuta,ma sulla destra c’è Marco Porru che segna con un tocco di piatto. Punizione dalla 3/4 sinistra per Gli Amici DI Sandrino,battuta da Marco Pisu,ma Fabio Berli, acchiappa con le mani. L’arbitro manda negli spogliatoi sul risultato di 3 a 4.

LE PAGELLE- COLONIA SARDA FC 2011

I TOP

FABIO BERLI:7.5.Prestazione più che discreta tra i pali per lui,che di certo non è rimasto a guardare:ha protetto con respinte e prese sicure. A inizio secondo tempo bella respinta in allungo col piede destro su Masala e subito dopo con la punta sinistra devìa in angolo un’altro tentativo del numero 10 avversario. PRIMA FILA.

GIANMARCO SERRA:7. Partecipa alla costruzione dell’offensiva,interrompe il gioco avversario;non si fa cogliere impreparato in avanti,soprattutto al 43⁰ quando è chiamato a realizzare un assist di Floris,con un presiso rasoterra. ALL’APPELLO.

OMAR FLORIS:7.5. Prepara schemi di attacco,partecipando all’offensiva. Ottiene e sopratturtto è l’addetto a calciare punizioni e angoli. Prova ad andare a conclusione. Serve Serra al 43⁰.GEOMETRA.

LUCA SEU:7. Ottima la sua copertura. Ha bloccato in più occasioni l’avversario,intercettando palloni pericolosi,devìandoli in laterale o in angolo,o proteggendo con il corpo la porta in barriera. EFFICACE.

LE PAGELLE-GLI AMICI DI SANDRINO

I TOP

FEDERICO BOI:8. Non rimane ancorato nelle retrovie ma spazia in tutto il campo,essendo a proprio agio anche in posizione offensiva. Molto rapido,serve puntuali passaggi. Al 42⁰ segna una rete in corsa realizzando centralmente un assist di Pisu. PUNTUALE

MATTEO ENNAS:8. Copre in rapidità la fascia accelerando la serie offensiva della squadra. Confeziona al 15⁰ un assist per Walter Masala e con un piatto centrale segna al 23⁰ realizzando un passaggio di Masala. PRECISO.

WALTER MASALA:8.5. Molto fisico,aggredisce il campo,macinando metri palla al piede,abile nel dribbling. Realizza due reti con due tiri bassi di forza ,ma è anche generoso,restituendo l’assist ad Ennas al 23⁰.ASSALITORE.

CARLO INNAMORATI:7.5. Dalle retrovie ,dove interrompe attacchi rivali,mandando in laterale,fa salire la squadra ,partecipando anche in avanti all’offensiva. Prova la conclusione personale,ma non realizza. Bello il suo pallonetto per Caddeo all’8⁰ che gli fa conquistare un angolo. COSTRUTTIVO.

GIOVANNA FLORIS.

vs

COLONIA SARDA FC 2011 vs VIGILANZA TIGER

Colonia Sarda Fc 2011 supera Vigilanza Tiger ed agguanta la rivale al vertice della classifica. 4 a 2 il risultato finale. Doppiette per Omar Floris e Giovanni Lorusso.

Al Futura Sales Don Bosco, alle 22,00, i Reds di Colonia Sarda Fc 2011 ed i Blucerchiati di Vigilanza Tiger si sfidano nella IIIª giornata di serie A, Girone B del Summer Editon di Calcio a 7. Vigilanza Tiger subito in avanti con Saddi che si avvia in dribbling dentro l’area avversaria, ma poi la difesa interviene e chiude. Gara che procede con azioni poco incisive sino al 6° minuto, calcio d’angolo di Porru per Ruben Piras che porta Colonia Sarda in vantaggio. Due minuti dopo Serra batte dalla distanza, Cardia blocca a terra. All’11° azione personale in profondità di Omar Floris che sigla il raddoppio. Immediata la reazione dei Blucerchiati con Melis che serve Giovanni Lorusso e palla che entra sotto la traversa per il 2 a 1. I Reds si riportano in avanti con Floris, tentativo dalla distanza, il portiere ribatte con i pugni. Al 18° ancora Floris batte una punizione dalla laterale, Cardia blocca. A questo punto Vigilanza assedia la metà campo avversaria. Punizione raso terra dalla distanza di Melis, Berli blocca a terra. Lorusso calcia dal limite Perra devia di testa in angolo. Melis serve Lorusso che prova la rovesciata, il portiere para sicuro. Punizione dal limite di Melis, murato dalla barriera. Tentativo dalla diagonale di Lorusso, palla sull’esterno della rete. Suggerimento di Lorusso per Melis, conclusione di poco a lato. Nella ripresa Vigilanza ancora in avanti con Piras prova dal limite, la difesa avversaria smorza, poi il portiere mette in corner. Lorusso serve Piras che si gira, ma poi spedisce altissimo. Lorusso avvia il dribbling da breve distanza prova la conclusione, Berli vola e mette in angolo. Tentativo dalla distanza di Deiana, Curreli pronto a ribattere. Lorusso calcia dalla laterale, Seu devia sul fondo. Tocco di Saddi per Tassi. Il portiere blocca. Contrattacco Reds con Curreli, tentativo dalla distanza, Cardia blocca in due tempi. Punizione dal limite di Floris, la difesa ribatte. Altro calcio piazzato dal limite di Curreli, murato dalla barriera. Al 40° Colonia Sarda allunga ancora con Giacomo Curreli che sfrutta l’assist di Floris. 3 a 1. Solo qualche minuto e sono i Blucerchiati ad accorciare con Giovanni Lorusso che, dalla distanza e complice una deviazione avversaria, piazza la rete del 3 a 2. Vigilanza Tiger prende fiducia e inizia a pressare l’area avversaria con una serie di lunghe ed elaborate manovre. Frau prova dalla distanza, Berli ribatte. Punizione dalla laterale di Melis, la barriera respinge. Lorusso serve Piras che prova, il portiere salva di piede. Melis tenta dal limite, Seu pronto a respingere. Passaggio di Melis per Saddi che dal limite manda di poco a lato. Ancora Melis su calcio di punizione dalla distanza, di poco fuori. Traversone di Frau per Piras che conclude sul fondo. Tutto inutile poiché ormai al 54° è invece Omar Floris con una punizione dalla distanza a marcare il 4 a 2 che chiude la gara.

LE PAGELLE – COLONIA SARDA FC 2011

I TOP

OMAR FLORIS: 7,5. Mette a segno una rete a seguito di azione personale e la seconda su calcio piazzato. Serve l’assist al compagno che trasforma. GRINTOSO.

RUBEN PIRAS: 7. In apertura di gara è preciso a battere a rete su assist del compagno e portare i suoi in vantaggio. FALCO.

GIACOMO CURRELI: 7. Prova la conclusione personale, si fa trovare pronto sull’assist ad andare in rete. SCATTANTE.

LUCA SEU: 6,5. Nel comparto difensivo contrasta gli attaccanti avversari, è pronto sulle ribattute e provvidenziale nel deviare tentativi a rete. VIGILE.

LE PAGELLE – VIGILANZA TIGER

I TOP

GIOVANNI LORUSSO. 7,5. Mette a segno una doppietta su tiro dalla distanza e a conclusione di dribbling. DINAMICO.

EMILIANO MELIS: 7. Serve numerosi passaggi ai compagni, prova più volte la conclusione, non è fortunato, ma insiste. CORIACEO.

FABRIZIO FRAU: 6,5. È rapido nei passaggi, batte traversoni al centro, prova la conclusione personale. ATTIVO.

MARIO PIRAS: 6,5. Serve passaggi, prova la conclusione un po’ da tutte le posizioni, intercetta azioni avversarie. VOLONTEROSO.

Giancarlo Pozzobon

vs

STE.VA. PACKAGING vs PAPU FC

Alle 22:00 per la 7⁰ giornata del Calcio a 5 per la Cagliari League Summer Edition al Futura Sales /Don Bosco si sfidano STE.VA .PACKAGING con la maglia rossa e PAPU FC con la maglia nera.

Jacopo Todde mostra subito quali sono le sue intenzioni con un tiro in porta da sinistra ,respinto da Andrea Raffone col ginocchio, e con un tiro da destra sul palo. Ci prova anche Bruno Contini, sul secondo palo,respinta. Sul versante opposto Giacomo Contu prova il destro e guadagna un angolo. Bel filtrante di Contini per Todde. Blocca tutto Contu. Matteo Origa prova il destro, sul palo ma non entra. Ancora Raffone respinge prima di piatto un tiro di Todde ,subito dopo allontana di punta un tiro di Contini. Pallonetto di Contu ma Alessandro Di Salvo non aggancia. Alessandro Di Salvo prova a rifarsi con un sinistro in direzione della porta, ma Andrea Serra respinge col piede. Dall’altra parte su passaggio di Follesa ci prova Todde, con una serie di tiri e rimpalli col portire che alla fine ,in più riprese, fa sua la palla. Alessandro Di Salvo scarica il destro ma Andrea Serra devìa in angolo col destro. Al 13⁰ il risultato si sblocca a favore dei padroni di casa con un assist di Alberto Follesa per Jacopo Todde che da sinistra segna a mezza altezza. Fallo da limite e punizione a favore di STE.VA. PACKAGING: tocco di Follesa per Michele Sanna che chiude su Follesa: prova il tiro,il rimpallo è fortunato e tengono palla. Al 23⁰ Salvatore Nicola Di Salvo avanza palla al piede, prova il destro rasoterra, che entra affianco al portiere,incredulo. Borsetti risponde con un destro devìato in angolo da Raffone. Ci riprova Salvatore Di Salvo ,con un sinistro forte sul portiere,respinto. Scambio da fondo dei padroni di casa con Origa che scarica il destro,ma Raffone ripara di piede. L’arbitro fischia sull ‘ 1 a 1.

Al 26⁰ assist da sinistra di Michele Sanna per Jacopo Todde che davanti alla porta di piatto destro segna al centro con un rasoterra. Al 27⁰ prova il tiro Alessandro Luigi Di Salvo sulla sinistra che si trasforma in un assist per Salvatore Di Salvo che col destro realizza a mezza altezza sul primo palo. Risponde Jacopo Todde prima colpendo il palo e poi andando a segno al 29⁰ dopo una serie di rimpalli,davanti alla porta, finalizzando un servizio di Matteo Origa. Punizione per Papu FC da fuori area :prova Salvatore Di Salvo,ribatte prima la barriera a tre e poi il portiere. Da fondo Salvatore Gioè per Giacomo Contu, ma Antonio Borsetti recupera di testa. Al 35⁰ segna Jacopo Todde da sinistra sul secondo palo a media altezza su assist di Borsetti. Al 42⁰ assist di Todde per Alberto Follesa che dalla sinistra segna di destro all’angolino basso sul secondo palo. Passaggio di Salvatore Di Salvo per Alessandro Di Salvo,ma di tacco Origa recupera,avanza,prova. Altro scambio di STE.VA.PACKAGING ,ma Mirko Deiana intercetta:bomba di Alessandro Di Salvo sulla gamba del portiere che respinge.
L’arbitro fischia sul 5 a 2.

LE PAGELLE -STE.VA.PACKAGING.

I TOP

JACOPO TODDE: 9.Uomo-partita,ci prova appena può. Imprendibile quando corre palla al piede e sotto porta non ha incertezze: insaccare. Serve un assist per Follesa,restituendogli il favore.PROTAGONISTA

ALBERTO FOLLESA: 7.5. Grande intesa in avanti con Todde: scambio di assist fra loro. Partecipa all’offensiva in modo costruttivo. COLLABORA.

MICHELE SANNA: 7.5. Copre il campo in fase difensiva in modo da bloccare le incursioni avversarie, e in maniera costruttiva ,quando recupera palla e avanza,pronto a servire,come fa al 26⁰ con Todde. In due occasioni blocca palla con un esterno destro girato.CAVALIERE.

ANDREA SERRA:7.5. Determinante in più occasioni,si è fatta sentire la sua presenza con respinte,soprattutto di piede,anche se la sua porta non è rimasta invìolata. PARTECIPE.

LE PAGELLE- PAPU FC.

I TOP

ANDREA RAFFONE: 8. Molto abile tra i pali ha respinto attacchi alti e incursioni a terra, con i piedi,le gambe, e rinviando con le mani. FONDAMENTALE.

SALVATORE NICOLA DI SALVO: 8. Si diverte a sfiorare il goal,ma ancora di più quando lo realizza,il primo tra incredulità generale, e il secondo su assist di conferma di giornata positiva.DIVERTITO.

ALESSANDRO LUIGI DI SALVO:6.5. Partecipa nella costruzione. Non ha avuto grandi occasioni,ma una delle poche l’ha ottimizzata,servendo Salvatore Di Salvo al 27⁰.AIUTA.

MIRKO DEIANA:7. Molto abile in fase difensiva,ha protetto in più occasioni la propria area,intercettando palloni insidiosi. ALFIERE.

GIOVANNA FLORIS.

vs

GG1 vs CERBERUS TEAM

Cerberus Team supera GG1 per 4 a 3 ed allunga in classifica sulla rivale conservando il primato. Doppiette per Alessandro Medda e Alessio Ceccaroni.

Al Futura Sales Don Bosco, alle 21,00, per la terza giornata di Serie A del girone A del Summer Edition di Calcio a 7 si vedono contrapposti i Green di GG1 contro gli Orange di Cerberus Team. Green subito pericolosi con Turri che che batte dalla diagonale, Ceccaroni pronto a chiudere. Qualche minuto dopo Medda prova sempre dalla diagonale, il portiere blocca sicuro. Orange all’attacco con con Saias che calcia dalla distanza, Romellini pasticcia nel tentativo di trattenuta, ma poi libera. Al 9° minuto Alessio Ceccaroni batte un calcio d’angolo, involontaria deviazione della difesa avversaria, portiere fuori causa, ed è il vantaggio. In seguito Tappani prova dalla distanza e manda di poco a lato. Prova anche Uras, d’un soffio fuori. Al 16° Pani intercetta ad Ambu tentativo dalla grande distanza, palla di poco a lato. GG1 risponde con Argiolas, punizione dal limite, la barriera respinge. Ancora Argiolas dalla diagonale, Guercio ribatte. Al 17° arriva la rete del pareggio con Alessandro Medda puntuale sull’assist di Argiolas. Due minuti dopo diagonale di Cogotti, il portiere respinge. Al 24° sono però gli Orange a riportarsi in vantaggio con Pani, lungo assist in profondità per Riccardo Uras che insacca con un preciso colpo di testa. Nella ripresa i Green pressano l’area avversaria. Cogotti tenta dalla distanza palla che sfiora l’esterno del palo. Ancora Cogotti dal limite, la difesa ribatte. Fanti serve Turri che prova, il portiere respinge, recupera e riprova Sanna, ancora Guercio si oppone. Dribbling di Turri che supera anche il portiere, ma poi la difesa avversaria interviene e chiude. Contrattacco di Cerberus con Mannironi che serve l’assist per Denis Caboni il quale piazza il 3 a 1. Ancora Caboni prova poi dal limite, Romellini ribatte in uscita. Al 36° Caboni intercetta palla a Turri, ma poi manda di poco fuori. Reazione dei Green con Argiolas, assist per Alessandro Medda che che sigla il 3 a 2. Al 40° punizione dal limite di Medda, conclusione fuori misura. Punizione di Turri, Uras pronto a ribattere. Cogotti tenta dalla distanza palla alta sulla traversa. Passaggio di Cogotti per Fanti, Guercio blocca a terra. Due minuti dopo è però Cerberus ad allungare con Alessio Ceccaroni pronto a raccogliere un corto rinvio della difesa avversaria e piazzare il 4 a 2 con un tiro dalla grande distanza. La reazione di GG1 non si fa attendere. Calcio piazzato dal limite di Giovanni Argiolas che coglie l’incrocio del pali per il 4 a 3. I Green insistono alla ricerca del pareggio. Calcio d’angolo di Ambu per Turri che prova di testa, sopra la traversa. Calcio di punizione di Turri dalla distanza, palla di poco a lato ed è l’azione che chiude la gara.

LE PAGELLE – GG1

I TOP

ALESSANDRO MEDDA: 7,5. Serve passaggi ai compagni, mette a segno due reti entrambe su assist. GRINTOSO.

GIOVANNI ARGIOLAS: 7,5. Confeziona due assist per il compagno, nel finale va in rete con un impeccabile calcio piazzato. CECCHINO.

DAVIDE ROMELLINI: 6,5. Nessuna responsabilità sulla prima rete, in seguito si prodiga in numerose altre parate, in particolare due ribattute consecutive che impediscono così agli avversari di prendere il largo. INDOMITO.

ALESSANDRO TURRI: 6,5. Serve passaggi, prova la conclusione personale, si incarica dei calci piazzati. TUTTOFARE.

LE PAGELLE – CERBERUS TEAM

I TOP

ALESSIO CECCARONI: 7,5. Apre le marcature con una rete favorita da una deviazione e nel finale trova quella della vittoria approfittando di una corta respinta avversaria. SQUALO.

RICCARDO URAS: 7. Va in rete con un calibrato colpo di testa su assist del compagno, nel comparto difensivo si fa trovare pronto a ribattere tentativi avversari. GRINTA.

JACOPO BARAGATTI: 6,5. Ottimo lavoro in difesa contrastando gli avversari, intercettando passaggi e interrompendo azioni al limite. GUARDINGO.

GIACOMO PANI: 6,5. In coppia con Baragatti fa buona guardia nel comparto arretrato intercettando passaggi e contrastando gli attaccanti avversari. TENACE.

Giancarlo Pozzobon

vs