S.S. LONGOBARDA – PARTIZAN DEGRADO

vs

Risultati

SquadraAmmonizioni1º Tempo2º TempoGoals
S.S. LONGOBARDA1022
PARTIZAN DEGRADO415

Stadio

Sporting San Francesco
Via San Francesco - Quartu Sant\'Elena (CA)

Dettagli

Data Ora League Stagione
03/07/2018 21:00 2° Mr Soccer Cup a 7 CLASSIC Summer Edition 2018

Cronaca

Vince il degrado, ma state tranquilli, si tratta del Partizan. Longobarda bene nel secondo tempo

Alle 21.00 al San Francesco scendono in campo la Longobarda, alla quinta gara, e il Partizan Degrado, alla quarta: si gioca per il girone D della Mr.Soccer Cup Classic di calcio a 7. Partner della manifestazione è la K.B.K. Servizi alle Imprese. 

La squadra di Maurizio Melis è desolatamente ultima a 0 punti dopo le sconfitte consecutive contro Atletico Cenzino, Mercede ELK, Sporting San Francesco e Mounting C Transport. Il compito dei ragazzi di mister Pilleri, vicini alla fase Gold, si prospetta facile: finora solo Mercede ELK ha giocato contro il Partizan alla pari. 

Il primo tempo è monocromatico, tutto è arancione, del giallo della Longobarda non c’è traccia, sembra che a giocare sia solo il Partizan Degrado. La prima rete arriva ‘solo’ all’11 con il colpo di testa di Paderi su un bel cross teso dalla sinistra di Corda. Tre minuti più tardi è sempre Corda a servire un ottimo cross, questa volta per l’arrembaggio in area di Cogoni che, sempre di testa, buca il portiere avversario. Al ’21 ci pensa Melis a realizzare lo 0-3 su punizione: mancino caricato a dinamite che non lascia scampo. Un minuto dopo Locci decide che è arrivato il suo turno di segnare: gran destro da poco prima del limite a termine di una percussione centrale. Il secondo tempo inizia dunque sullo 0-4, il risultato sembra già deciso, ma la Longobarda rientra in campo con un’altra testa e approfitta del calo di attenzione del Partizan. Al ‘5 segna Brambilla, servito da Fadda che quattro minuti dopo si mette in proprio e realizza il 2-4 con un gran bel gol. Dieci minuti di sostanziale equilibrio, ma il Partizan continua a essere maggiormente pericoloso e con la ditta Paderi-Falaguerra fissa il risultato sul 2-5. Della Longobarda sono da salvare i primi ’10 del secondo tempo, ma rimane inesorabilmente a zero punti in classifica. Il Partizan Degrado vince come da pronostico, rimane primo a quota quattro come la Mercede Elk, ed è pronto ad affrontare la Gold con il coltello tra i denti. 

 

LE PAGELLE – S.S. LONGOBARDA 

TOP 

Emerson Brambilla: 7. Non come Fadda, ma anche lui dà il suo contributo per rendere la sconfitta meno schiacciante. Meglio nel secondo tempo che nel primo. Ottimo il taglio in area che chiude con il preciso tiro dell’1-4.  

Mattia Fadda: 7.5Per fortuna c’è lui a risollevare l’umore e il gioco della squadra. L’unico che riesce a rendersi pericoloso con continuità, specie nel secondo tempo. Velocità, dribbling e idee sono le sue armi. Senza dimenticare la saetta che spedisce all’incrocio destro dopo un’azione personale. Mosca bianca. 

FLOP 

Daniele Tolu: 5.5. Non che i cinque gol subiti siano colpa sua, però un po’ più di reattività sui cross di Corda poteva starci. 

Enrico Farris5.5. Gli avversari non lasciano spazi facilmente, lui non è che faccia molto per crearseli. Un po’ ci prova ma non sembra troppo convinto. Caricato a salve. 

 

LE PAGELLE – PARTIZAN DEGRADO 

TOP 

Massimiliano Cogoni: 7. Gran dinamismo, forte determinazione, chiude le vie avversarie a centrocampo e dà sostegno in avanti. Davvero bello il gol di testa: taglio deciso in area, gran stacco, torsione e palla che buca Tolu. 

Stefano Melis: 7. Corre avanti e indietro quasi senza soluzione di continuità, dando sostegno in avanti e proteggendo la propria area. Realizza lo 0-3 con una sassata mancina dal limite che non lascia scampo al portiere avversario. Instancabile. 

Alessio Corda: 7.5. Insuperabile in difesa, e sempre in anticipo sul pallone, sfiora la rete con un paio di tentativi da fuori area. I suoi cross tesi e precisi trovano prima la testa di Paderi che rompe il ghiaccio, poi l’incornata di Cogoni per il raddoppio. Top of the cross. 

Ivan Paderi: 7.5. Al posto giusto al momento giusto. Prima buca Tolu di testa su cross dalla sinistra di Corda, poi intercetta il pallone che regala a Falaguerra la possibilità, concretizzata, di segnare il 2-5 finale. Semina il panico nell’area avversaria: Ivan il terribile. 

 

 

Simone Paderi 

S.S. LONGOBARDA

# Giocatore Pos Vt Gl As Am Es
44Mattia FigusPV60000
9Enrico FarrisPV5.50000
8Jacopo PisedduDF60000
10Mattia FaddaLT7.51100
11William MeddaDF60000
21Daniele ToluGK5.50010
7Maurizio MelisDF60000
6Maurizio TolaPV60000
80Emerson BrambillaLT71000

PARTIZAN DEGRADO

# Giocatore Pos Vt Gl As Am Es
8 Alessio CordaCC7.50200
99Massimiliano CogoniAT71000
20Alessandro LocciLT71000
SNSalvatore FortunaDCs.v.0000
9Felice FalaguerraPV71000
11Stefano MelisDC71000
10Davide StrazzeraPV60000
1Sergio SiriuGK6.50000
12Ivan PaderiCC7.51100
6Antonio CortisDC6.50000
Vt
55.5
62
Gl
2
5
As
1
3
Am
1
0
Es
0
0