OR.CA. INOX vs LOS BURROS

vs

FC COLONIA SARDA 2011 vs CORSO 12 BERTO

vs

MALI PIGAUSU vs TERZO TEMPO

All’impianto sportivo del Don Bosco va in scena il Mundialito del Calcio a 7 . Si affrontano Mali Pigausu e Terzo Tempo.

 

Alle ore 22.00 chiude il programma odierno dei Quarti di Finale il match tra Mali Pigausu e Terzo Tempo. Primi minuti altamente equilibrati per due squadre che non riescono ad assumere un pieno dominio del gioco, creando così una prima parte di gara caratterizzata da continui ribaltamenti di fronte e continue occasione per ambe le parti. Al settimo è però Mali Pigausu a passare in vantaggio grazie all’azione caparbia di un Emanuele Testa in grado di farsi trovare al posto giusto al momento giusto ; il numero 7 anticipa infatti perfettamente l’intervento difensivo di Ismael trovando in un fazzoletto di campo un tiro preciso e violento. A metà primo tempo prima Omar Rocca su calcio d’angolo con la complicità di Esposito, poi Andrea Testa con un delizioso tiro a giro dalla 3/4, sanciscono un momentaneo 3-0 che consente ai padroni di casa di avere già un piede in semifinale. Poco dopo è infatti ancora Omar Rocca a trovare la doppietta personale dopo un gran scambio sullo stretto con Zara. La punizione nel finale di Davide Testa porta le due squadre al riposo sul risultato di 5-0. Anche la ripresa inizia sulla falsariga dei primi 25 minuti ; dopo appena tre minuti dal fischio di inizio è infatti ancora Mali Pigausu a trovare il goal grazie al missile terra aria di Daniel Zara sull’appoggio del solito Andrea Testa. Al 10′ è però Terzo Tempo ad avere una reazione inaspettata quanto veemente che gli permette di creare diverse occasioni da goal ; è infatti Danilo Demartis a trovare la rete del 6-1 con una gran conclusione dalla distanza. A metà ripresa è ancora Terzo Tempo a trovare il secondo goal grazie alla rasoiata fulminea di Matteo Cabras ;una deviazione sfortunata mette fuori causa un incolpevole Cardia. La reazione di Terzo Tempo non permette però agli ospiti di recuperare una partita ormai già compromessa nella prima parte di gara ; Mali Pigausu si impone così con un netto 7-2 che gli permette di accedere alle semifinali. 

 


I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che questa edizione esitva si confermano i seguenti sponsor:
-Un nuovo partner, la KBK
Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor tecnico dell’evento estivo , sarà Officina Mush che grazie alla professionilità e creatività dei suoi grafici ha colorato il Mundialito Season 2019 con le meravigliose maglie delle nazionali. Qui potrete trovare il loro Store —->Link

 

LE PAGELLE – MALI PIGAUSU

TOP

Daniel Zara : 7.5. Sfonda la porta avversaria con un destro di rara potenza e precisione che non lascia scampo al portiere avversario . Per tutta la gara disegna calcio ad alti livelli con delle giocate sempre interessanti e mai banali ; distribuisce infatti una serie di palloni geniali e di assist che però non sempre vengono sfruttati a dovere dai compagni . Generoso.

Andrea Testa : 7.5. Quando decide di partire palla al piede non ce n’è per nessuno. Tecnica ,velocità e un abilità innata nell’uno contro uno che gli permette sempre di saltare il diretto avversario . A ciò si aggiungono anche delle capacita balistiche di un certo livello , che vengono evidenziate dalla sassata del primo tempo che non lascia scampo ad un incolpevole Esposito. Squarcio.

Omar Rocca : 8. Sempre al posto giusto al momento giusto. Essenziale e preciso nelle giocate, non sbaglia mai praticamente nulla negli appoggi e in delle conclusioni verso la porta che si rivelano sempre precise e violente . Coniuga perfettamente le due fasi , risultando del tutto imprendibile quando decide di scendere palla al piede. Completo.

Giancarlo Cardia : 7.5. Un grande contributo a tale risultato è dato proprio dal portierone di Mali Pigausu. Dimostra una sicurezza ed un posizionamento invidiabile , che gli permette di risultare sempre reattivo , preciso e attento ogni qualvolta Terzo Tempo si appresta a concludere verso la porta. Un gigante tra i pali . Saracinesca.

 

LE PAGELLE – TERZO TEMPO


TOP

Stefano Puddu : 6.5. Si rende protagonista di qualche giocata interessante e di qualche strappo lungo la fascia . Tecnicamente è tra i profili più interessanti nelle fila di Terzo Tempo , anche se molto spesso tende ad intestardirsi fin troppo con il pallone tra i piedi . Prova comunque più che sufficiente.

Matteo Cabras : 7. L’unico spiraglio di luce in una difesa che mai riesce ad intervenire in modo efficace e preciso . Motiva e incita la squadra , instaurando una guerra continua con tutto l’attacco avversario … Molto spesso non è pero accompagnato e supportato a dovere dai compagni . Realizza un gran goal con una conclusione da fuori che però si rivela inutile ai fini del risultato . Spiraglio di luce.

FLOP

Ismael Jimenez Pablos : 5. Partita del tutto differente rispetto a quelle alla quale ci aveva abituato . Sembra aver gettato la spugna dopo nemmeno 20 minuti di gioco a causa di uno strapotere avversario che li rende superiori praticamente in ogni reparto . Nella ripresa si rivela in più di un occasione impreciso e poco concreto sotto-porta. Spaesato.


Fabrizio Bianchini : 5.5.
Stesso discorso fatto per Ismael . Il potenziale offensivo è alto , ma non viene sfruttato a dovere e come si dovrebbe in un quarto di finale di questo tipo . Solita corsa e generosità senza palla , ma troppi errori ed imprecisioni sia sotto-porta che in zone calde del campo. Scarico.

 

 

Matteo Turchi

vs

MM REAL vs CRA REGIONE SARDEGNA

All’impianto sportivo del Don Bosco va in scena il Mundialito del Calcio a 7 . Si affrontano MM Real e Cra Regione Sardegna.

 

È tempo di Quarti di finale per la categoria Amateour del Mundialito ; a darsi battaglia nella giornata odierna per un accesso alle semifinali vediamo affrontarsi il Molo Murgia Real di Silvio Pitzalis e e Cra Regione Sardegna. Partenza sottotono di un Molo Murgia fin troppo arretrata nei confronti di una Cra Regione Sardegna abile nel pressing alto e nel recupero del pallone nella metà campo avversaria. Sono infatti gli ospiti a costruire le migliori occasioni di questa prima frazione ; l’imprecisione delle punte ospiti non gli permette però di passare in vantaggio. A metà primo tempo il solito Stefano Versace cerca di dare una sveglia ai suoi con un azione personale che sibila a pochi centimetri dal palo con un Palmas ormai battuto. Dopo appena un minuto è ancora il numero 9 a sbloccare il match con un gran mancino al volo di prima intenzione che non lascia scampo al portiere avversario ; 1-0 inaspettato per gli uomini di Pitzalis. Gli ospiti sembrano aver risentito la botta piazzata dal numero 9 , tanto che dopo pochi minuti ancora Versace trova la doppietta personale con un azione caparbia che gli permette di calciare nuovamente dal limite dell’area. Se Cra Regione non riesce più a ripartire in modo pericoloso ed efficace, d’altra parte Molo Murgia sembra aver acquisito una fiducia che gli permette, a pochi minuti dal termine, di chiudere definitivamente il match grazie all’inserimento di un Versace imbeccato perfettamente da un pallone geniale di Pitzalis. Si va al riposo con questo risultato. Ad inizio ripresa però Cra Regione a riaprire il match grazie alla sassata dal limite di un Carlo Passino abile nel trovare l’angolino basso alla sinistra di Piga. Dopo appena due minuti sono ancora gli ospiti ad andare vicinissimi al goal che potrebbe riaprire definitivamente i giochi ; prima Cavellet da pochi passi e poi ancora Padovano da fuori sfiorato il 3-2 stampando per ben due volte il pallone sulla traversa. La legge del goal sbagliato goal subito è però una mazzata per Cra Regione ; nel giro di due minuti prima Simone Cusimano da fuori, e poi il capitano Silvio Pitzalis con un delizioso colpo di tacco chiudono infatti definitivamente il discorso qualificazione. A dieci dal termine anche Simone Lifoda riesce a timbrare il cartellino con uno strepitoso gioco di gambe che gli permette di liberare un mancino debole ma chirurgico ; 6-1 e Molo Murgia che dilaga. Con gli ospiti ormai fermi a subire le offensive avversarie, prima Lifoda e poi ancora Versace con un delizioso pallonetto sanciscono un 8-1 quasi irrisorio nei confronti di una Cra Regione durata solo un tempo di gioco. Pitzalis e Manca a tempo ormai scaduto portano le due squadre sul risultato finale di 9-2.

 


I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che questa edizione esitva si confermano i seguenti sponsor:
-Un nuovo partner, la KBK
Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor tecnico dell’evento estivo , sarà Officina Mush che grazie alla professionilità e creatività dei suoi grafici ha colorato il Mundialito Season 2019 con le meravigliose maglie delle nazionali. Qui potrete trovare il loro Store —->Link

 

LE PAGELLE – MM REAL

TOP

Stefano Versace : 9.5. Gli ospiti sembrano partire meglio, ma è il numero 9 a rifilare dopo nemmeno 20 minuti una tripletta pazzesca che chiude già il discorso qualificazione. La punta di diamante di una squadra già completa in ogni reparto, ma che ha trovato nel numero 9 un perfetto finalizzatore, in grado di accompagnare e supportare la manovra, o di fare praticamente tutto da solo quando i compagni non sembrano averne al 100%. Frantuma e sgretola gli ospiti come se nulla fosse… Chi sarà il prossimo? Serial Killer.

Simone Cusimano : 7.5. Ci sono goal che hanno un importantanza maggiore rispetto agli altri ; il suo, viene infatti nel momento peggiore di Molo Murgia, con il goal di Passino appena realizzato e le due traverse colpite dopo pochi minuti. La sua conclusione da fuori da infatti una nuova scossa ad una squadra che si era momentaneamente addormentata e che proprio il numero 4 ha cercato di risvegliare. Per il resto si rivela essere  un buon interditore in mezzo al campo, che non disdegna minimamente una fase di impostazione il più delle volte precisa e ordinata. L’urlo. 

Silvio Pitzalis : 8.5 . Più che vere e proprie giocate, disegna un paio di perle che costringono il cronista di turno a mettergli un voto alto quanto meritato. Nel primo tempo inventa un assist impossibile che permette a Versace di siglare la tripletta personale ; nella ripresa continua sulla falsariga dei primi 25 minuti fino a quel colpo di tacco geniale che genera stupore e applausi da parte di tutti i presenti. Gli viene concessa una certa libertà di manovra che il numero 10 riesce a sfruttare sapientemente con giocate d’alta scuola e anticipi sempre perfetti. Giocoliere.

Simone Lifoda : 8. Entra, fa doppietta, e torna a casa a riposarsi in vista delle semifinali. I problemi muscolari che ormai lo perseguitano da diverse gare non gli permettono una certa continuità nell’arco di tutti i 50 minuti… Questo non sembra essere un problema significativo, perché quando entra riesce sempre a mettere in mostra delle abilità tecniche e degli strappi non comuni a tutti i giocatori. Nel primo goal elude l’intervento avversario con un gioco di gambe che ancor oggi Passino e compagni non hanno ben capito. Squarcio. 


LE PAGELLE – CRA REGIONE SARDEGNA


TOP

Francesco Padovano : 7. L’unico continuo e realmente propositivo per tutti i 50 minuti nelle fila di Cra Regione Sardegna. Corre, inventa, martella la fascia e sfiora anche più volte il goal personale con diverse conclusioni da fuori. Conosce gli avversari e cerca di impensierirli nei suoi punti più deboli ; peccato che non sempre venga supportato a dovere dai compagni. Spiraglio di luce.

Carlo Passino : 6.5. Come successo in altre gare, il suo goal con una stupenda conclusione dal limite, sembra rivitalizzare una squadra ormai abbattuta di fronte allo strapotere avversario. I suoi hanno però solo una breve reazione che non gli permette mai di rientrare in una partita già compromessa nei minuti iniziali. Bene quando scende e appoggia la manovra, mentre meno preciso in fase di copertura. Lampo.

Andrea Manca : 7. Insieme a Padovano è tra i pochi che ci fa vedere qualche giocata interessante e degna di nota. Anche lui viene però contenuto a dovere da una difesa ordinata, compatta e mai realmente sotto pressione se non per pochi frangenti di match. Nel finale riesce meritatamente a realizzare un goal però inutile ai fini del risultato. Deciso. 

FLOP

Marco Cavallet : 5. Annullato completamente da tutta la retroguardia di Molo Murgia. Non ha mai l’occasione per girarsi, e in quelle poche buone iniziative non si dimostra mai preciso come dovrebbe ( vedasi la traversa colpita da nemmeno un metro dalla porta). Tanta lotta ma poca concretezza. Sterile. 


Matteo Turchi

vs

PAGU GANA vs FC COLONIA SARDA 2011

All’impianto sportivo del Don Bosco va in scena il Mundialito del Calcio a 7 . Si affrontano Pagu Gana e Colonia Sarda.

 

Alle ore 22.00 chiude il programma odierno al Don Bosco di Selargius il match tra Pagu Gana e Colonia Sarda. Ritmi non altissimi in questi primi minuti dedicati più che altro allo studio del rispettivo avversario ; le due squadre non riescono infatti a penetrare due  difese apparentemente compatte ed ordinate. Al 8′ è però Pagu Gana a passare in vantaggio grazie alla ribattuta di un Marco Leone lasciato inspiegabilmente solo dalla difesa avversaria. D’altra parte Colonia Sarda si limita quasi esclusivamente a qualche sporadica conclusione dalla distanza che non porta però mai il risultato sperato. A pochi minuti dal termine è però Roberto Berosi ad inventarsi un goal da cineteca con un doppio dribbling sullo stretto e una conclusione mancina che si piazza all’incrocio dei pali con una facilità inaudita ; 1-1 e squadre che vanno al riposo con questo risultato. Ad inizio ripresa è però ancora Pagu Gana a trovare un doppio vantaggio del tutto inaspettato : prima con l’incornata di Nicolas Tumatis su assist di Secci, poi con la percussione perentoria di un incontenibile Daniele Pisci. A dieci dal termine ancora Pagu Gana riesce a chiudere definitivamente il match grazie al filtrante pazzesco di Tumatis alla zampata da rapace di Francesco Manis. Nel finale ancora il numero 11 approfitta nuovamente dell’appoggio all’indietro di Tumatis per il goal del definitivo 5-1. Tumatis e compagni nonostante la terza posizione non riescono però ad accedere alla Serie A delle fasi finali visto il minor punteggio rispetto alle terze degli altri gironi ; Colonia Sarda non chiude nel migliore dei modi finendo fanalino di coda del Gruppo A , ma accedendo comunque alla Serie B delle fasi finali.


I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che questa edizione esitva si confermano i seguenti sponsor:
-Un nuovo partner, la KBK
Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor tecnico dell’evento estivo , sarà Officina Mush che grazie alla professionilità e creatività dei suoi grafici ha colorato il Mundialito Season 2019 con le meravigliose maglie delle nazionali. Qui potrete trovare il loro Store —->Link

 

LE PAGELLE – PAGU GANA

TOP

Virginio Marco Leone : 7.5. Gestisce e riparte con costanza e continuità, riuscendo anche ad imbastire una buona fase di interdizione. Detta i tempi di gioco e cerca sempre di fornire un appoggio a Tumatis e compagni ; da un suo inserimento nasce infatti il goal del momentaneo vantaggio. Metronomo.

Francesco Manis : 8. Dopo un primo tempo sottotono si scatena completamente nei secondi 25 minuti. L’ ingresso di Tumatis gli permette infatti di avere sempre un appoggio vicino con la quale può dialogare in modo rapido e veloce. Il numero 10 gli serve infatti due palloni che la punta di Pagu Gana riesce a trasformare perfettamente nelle due reti che chiudono definitivamente il match. Rapace. 


Nicolas Tumatis : 8.5. Il suo ingresso cambia completamente l’inerzia del match. Tecnicamente e tatticamente di un altro livello, come dimostra il goal realizzato e i due assist serviti in modo pressoché impeccabile per Manis. Mette costantemente in crisi una difesa che mai riesce a capirne i movimenti, e che praticamente in nessuna occasione riesce a sraricargli il pallone dai piedi. Squarcio. 

Daniele Pisci : 7. Insieme a Leone assume un dominio praticamente assoluto in mezzo al campo. Ha meno compiti difensivi e di copertura, e questo gli permette di poter avanzare notevolmente il suo raggio d’azione per dialogare con Tumatis e Manis. Rifinisce in bellezza la sua prestazione con la percussione dirompente che gli permette di timbrare il cartellino. Lampo .


LE PAGELLE –FC COLONIA SARDA 2011


TOP

Roberto Berosi : 7. L’unico che ci prova o che perlomeno riesce a rendersi realmente pericoloso nei confronti della porta avversaria. Prova più volte la conclusione dalla distanza, fino a quella giocata personale che permette ai suoi di credere ancora in un insperato pareggio. Nella ripresa cala anche a causa della reazione di Pagu Gana. Spiraglio di luce.

Marcello Manca : 6.5. Qualche buona iniziativa in mezzo al campo, e una lotta continua con tutti i centrocampisti avversari. Sembra ancora mancargli quella giocata in grado di cambiare il match, dimostrando però per tutti i minuti giocati un immenso spirito di sacrificio e una dedizione alla squadra sicuramente non da poco. Esce infatti stremato dal campo in più di un occasione. Tuttofare.

FLOP

Kajic Adis : 5.5. Sterilizzato da una difesa che concede poco e niente al gigante di Colonia Sarda. Lento e prevedibile nei movimenti, e il più delle volte non servito in modo adeguato alle sue caratteristiche ; riesce solo in sporadiche occasione a liberarsi dalla marcatura avversaria. Pericolosità quasi nulla verso la porta difesa da Serventi. Limitato. 

 

Matteo Turchi

vs

OR.CA. INOX vs I FIGLI DEI FIORI

All’impianto sportivo del Don Bosco va in scena il Mundialito del Calcio a 7 . Si affrontano Or.Ca Inox e Figli dei Fiori.

 Alle ore 20.00 apre il programma odierno all’impianto di Don Bosco il match tra Orca Inox e Figli dei Fiori. Partita dai ritmi serrati ed intensi fin dai primi minuti; le due squadre non concedono infatti neanche un metro a degli attaccanti del tutto sterilizzati in questa prima parte di gara. A metà primo tempo è Baragatti ad andare vicinissimo al goal del vantaggio ; il numero 7 libera un destro di prima intenzione che sfiora il palo alla sinistra di Piroddi. Dopo appena due minuti sono però i Figli dei Fiori a passare in vantaggio grazie al tiro respinto di Casula ; Francesco Ennas si fa trovare al posto giusto al momento giusto per il goal del momentaneo 1-0. Ancora gli ospiti continuano a premere sull’acceleratore per tutti i restanti minuti ; il goal arriva infatti poco dopo grazie al piazzato di Marco Dessena su assist di Tavolacci. Si va al riposo con questo risultato. Anche la ripresa inizia sulla falsariga dei primi 25 minuti ; gli ospiti fanno la partita mente Or.Ca. Inox non riesce praticamente più a ripartire. Dopo  cinque minuti sono però i padroni di casa a tirare fuori un colpo di genio che vale il momentaneo 2-1 : lancio dal nulla di Baragatti, controllo e piazzato fulmineo di Girau Andrea. Al 10′ È Giovanni Sarritzu ad avere l’occasione per chiudere definitivamente il match ;  Orrù è però superlativo e riesce a deviare in angolo. Dopo pochi minuti ancora Or.Ca. Inox completa al meglio la strepitosa reazione avuta in questa seconda parte di gara, riuscendo a trovare il secondo goal grazie alla punizione mancina di Roberto Mannironi; la palla finisce all’incrocio come se nulla fosse. Nel finale è peró Dessena su assist di Casula a sancire il definitivo 3-2. I Figli dei Fiori riescono cosi a vincere il Gruppo B della categoria Open dopo una strepitosa battaglia con un Autoc. Mura & Lobina , imponendosi con un 3-2 che rilega Or.Ca Inox ad una Serie B forse immeritata visto quanto espresso in queste giornate di campionato .


I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che questa edizione esitva si confermano i seguenti sponsor:
-Un nuovo partner, la KBK
Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor tecnico dell’evento estivo , sarà Officina Mush che grazie alla professionilità e creatività dei suoi grafici ha colorato il Mundialito Season 2019 con le meravigliose maglie delle nazionali. Qui potrete trovare il loro Store —->Link

 

LE PAGELLE – OR.CA. INOX

TOP

Andrea Girau : 7.5. Tecnicamente di un altro livello e sempre pronto ad inventare e a mettersi al servizio della squadra. Rianima i suoi con il piazzato del 2-1 che gli permette di credere ancora in un eventuale pari ; per il resto, riesce sempre a rendersi pericoloso e ad effettuare la scelta giusta al momento giusto. Completo.

Jacopo Baragatti : 7. Inventa un lancio di trenta metri praticamente perfetto in occasione del goal di Girau. Spinta continua lungo una fascia che, se da una parte soffre la spinta di Casula, dall’altra rimane comunque tra le più attive e pericolose. Solito spirito di Sacrificio che fin da sempre lo contraddistingue. Perpetuo. 

Riccardo Atzeni : 7. Fornisce maggiore spinta e sicurezza per tutti i minuti giocati. Coniuga perfettamente le due fasi, alternando una fase difensiva sempre pulita ed attenta, con delle discese continue che però per questione di centimetri non portano il risultato sperato ; sfiora la rete personale con uno stupendo tiro a giro che viene deviato in angolo da Piroddi. Locomotiva. 

Roberto Mannironi : 7.5. Scarica una sassata mancina di rara potenza e precisione che lascia completamente immobile un incolpevole Piroddi. Gioca una partita difficile e sempre su ritmi elevati, nella quale il più delle volte viene pressato costantemente da tutto il centrocampo avversario ; sopratutto nella ripresa, riesce comunque a trovar i giusti spazi e la giusta posizione, per far male ad una non perfetta difesa dei Figli dei Fiori. Costante. 


LE PAGELLE – I FIGLI DEI FIORI


TOP

Francesco Ennas : 7.5. Inserimenti sempre efficaci e con i tempi giusti, protezione perfetta del centrocampo per buona parte del match e anche buona freddezza in fase realizzativa. Gestisce e riparte con continuità senza mai concedersi un attimo di tregua o riposo. Metronomo.

Giovanni Sarritzu : 7. Non c’è niente da fare ; quando parte palla al piede è praticamente impossibile fermarlo senza commettere un qualche fallo di gioco. Nonostante qualche errore sotto porta che da lui sicuramente non ci si aspetta, riesce comunque a mettere costantemente in crisi una difesa in evidente difficoltà di fronte alla velocità del numero 5. Il “velo” nel finale per il secondo goal di Dessena è solo l’ultimo colpo di classe. Uragano. 

Marco Dessena : 8. Ha degli strappi che gli permettono di realizzare due reti fondamentali in vista del risultato maturato. Mancino raffinato che mostra una certa predilezione nel giocare tra le linee in mezzo alle maglie avversarie ; riesce infatti a gestire adeguatamente tutti gli spazi stretti senza mai faticare minimamente. A tempo ormai scaduto sancisce il definitivo 3-2 con un gran mancino sotto la traversa. Elegante. 

Valentino Casula : 7. Martella costantemente la fascia di Baragatti senza mai concedersi un attimo di pausa. Dimostra invece qualche lacuna in fase difensiva durante il forsennato pressing avversario ; si riprende però con l’assist finale per il goal di Dessena. Leader. 

Matteo Turchi

vs

SU PASSU COLCHONEROS vs REAL FRIENDS 2018 C7

Presso l’impianto sportivo Futura Sales di Selargius, le squadre del torneo targato Mr Soccer 5 sono chiamate a disputare le fasi finali della categoria Top del Cagliari League 2018-19: alle 22:00 si affrontano Su Passu Colchoneros e Real Friends 2018 C7.

I padroni di casa capitanati da Frau che hanno ottenuto l’accesso agli ottavi dominando il girone della serie C divisione Cagliari, scendono nel verde selargino con maglia rossa , gli ospiti quarti classificati nella serie Over vestono la casacca rosa.

Il primo tempo ci regala poche emozioni, così come goals che, di fatti al duplice fischio di Murenu sono due uova. Le squadre si sono affrontate a viso aperto fin dai primi minuti ma vuoi per l’attenzione mostrata dalla due retroguardie, vuoi per sfortuna, il parziale rimane fermo sullo 0 a 0. Partono bene i rossi e di fatti prima ci prova Frau, il suo destro a giro da posizione centrale finisce alto dallo specchio della porta; successivamente è Aramo ad impensierire Dessì, azione personale sulla corsia sinistra, destro a giro che lambisce il legno del palo. Al minuto 11′ assistiamo alla reazione da parte di Real Friends, ma sulla conclusione di Cogoni si mette di mezzo un superlativo Perez, bravo a mettere in angolo. Dagli sviluppi del corner è sempre Cogoni in acrobazia ma la palla colpisce per due volte la traversa non oltrepassando la linea di porta. Nel finale della prima frazione di gioco registriamo le conclusioni di Durzu con la punta del piede e di Monni dalla distanza, entrambe senza esito positivo. Murenu sancisce con il duplice fischio il parziale di 0 a 0, con le squadre che vengono catechizzate nelle panchine dai rispettivi capitani.

La ripresa ha tutto un altro sapore, ritmo e intensità, con Su Passu Colchoneros che spinge sull’acceleratore per la ricerca del goal che vale i quarti di finale. Di fatti ci prova più volte con due sterili conclusioni da parte di Perra; ma il baricentro alto della compagine in maglia rossa porta al goal del momentaneo vantaggio di Real Frinds. Ad andare a rete è Cogoni Michele che, al 34′ con un destro secco deposita alle spalle di Mallus. Il passivo incassato suona la sveglia e le furie rosse trovano la rete che gli consente di impattare il match. L’autore è Alessandro Aramo il quale di stinco, a pochi centimetri dalla linea di porta, sfrutta un bel suggerimento S.Piras dalla corsia mancina. Al 42′ è sempre A. Aramo a siglare il goal del vantaggio, un minuto dopo, la sgroppata di Pierandrea Monni sancisce il definitivo 3 a 1.

Su Passu Colchoneros conquistano i quarti di finale giocando una partita di sacrificio, pazienza e attenzione. D’altra parte c’è stato un degno avversario che, però ha pagato la poca propensione per la fase offensiva e corrisposto dazio nei minuti finali di gara. La squadra di Frau nel suo cammino incontrerà Su Stampu Monserrato, la partita si disputerà martedì 7 presso l’impianto sportivo dello Sporting San Francesco, rimangono solo tre giorni per studiare la strategia vincente.

 

I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che quest’anno si confermano sponsor :

Consulenza Impresa di Paolo Podda, main sponsor, presente ormai da 1 lustro a sostenere lo sport ed il progetto Mr Soccer 5.

Delogu Legnami di Francesco Delogu, che ha conosciuto gli eventi Mr Soccer 5 tre anni fa e dopo aver dato vita ad un torneo che portava il suo nome, ha deciso di continuare ad essere presente anche per questa appassionante stagione sportiva.

Revisioni Non Stop di Nicola Perra, che è tornato tra le fila degli sponsor facendosi spazio sulle 1500 maglie indossate dagli atleti in questa stagione.

– Infine un nuovo partner, la KBK Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor Tecnico EYE SPORT. Marchio sardo leader nel settore dell’abbigliamento sportivo e non solo.

Le sponsorizzazioni e le partnership permettono alle società sportive dilettantistiche di sostenersi e di poter garantire servizi di qualità destinati ai propri appassionati utenti.

 

LE PAGELLE – SU PASSU COLCHONEROS

I TOP

Alessandro Aramo: 7. Il trottolino rosso fa impazzire da solo la retroguardia avversaria. Sigla una doppietta molto pesante e mantiene in totale solitudine l’intero reparto offensivo. SPALLE LARGHE

Pier Andrea Monni: 7. Massima attenzione nella fase difensiva e tante sgroppate nel fronte opposto. C’è chi gli dice ad inizio gara che è ingrassato, sbagliandosi di una “o” casomai. Lui dimostra tutta la sua forza nel goal del definitivo 3 a 1. STONE

Antonio Perez: 6.5. Rappresenta con il suo carattere il giocate modello che qualunque allenatore vorrebbe avere. Poche parole e tanti fatti, a lui basta mettersi i guantoni e scendere nel terreno di gioco per dimostrare la sua forza. CAPO SALDO

Stefano Piras: 6.5. Bella partita dell’esterno mancino che ha l’onore di servire l’assist per il momentaneo pareggio di Aramo. Meglio nella fase di spinta che in quella di ripiego. FLASH

 

LE PAGELLE – REAL FRIENDS 2018 C7

I TOP

Michele Cogoni: 6.5. Gioca bene il numero 7, segna un bel goal al 34°dalla corsia destra. Un primo tempo di assoluta attenzione, ed una ripresa in discesa, come d’altronde tutta la sua squadra. SALVATO

Andrea Dessì: 6. Tiene botta per 25 minuti alle bersagliate avversarie, custodendo un prezioso 0 a 0. Nella ripresa subisce 3 goal ma è completamente esente da responsabilità. ATTENTO

 

I FLOP

Fabrizio Schirru: 5. Partita al di sotto delle proprie corde, concede molto nella zona centrale difensiva e alcune volte è in difficoltà nel marcare un corto come Aramo. IN BILICO

Andrea Cucca: 5. Il laterale in maglia 20 non spinge come il suo solito, poca linfa vitale nella corsia di competenza. Da lui siamo abituati a ben altro. AFFATICATO

Roberto Artizzu

 

vs

SURGEL SUD vs 4 EYES & NEW CO.

Presso l’impianto sportivo Futura Sales di Selargius, le squadre del torneo targato Mr Soccer 5 sono chiamate a disputare le fasi finali della categoria Top del Cagliari League 2018-19: alle 21:00 si affrontano Sur Gel sud e 4 Eyes & New CO.

I padroni di casa reduci di un discreto campionato dopo aver ottenuto il terzo piazzamento in serie A, scendono nel verde selargino con tenuta black, gli ospiti quarti classificati nella serie B vestono la casacca gialla.

I primi minuti di gara vedono la compagine di capitan Secci tenere le redini del gioco, dimostrando possedere nei suoi skills un ottimo giro palla e una fitta rete di passaggi volti, ad aprire i varchi giusti per la via del goal. All’ 8° di gioco Secci scalda le mani di Piludu su calcio piazzato, pronta la risposta dell’estremo difensore. I ritmi della gara diventano subito intensi ed i black sfiorano il goal del vantaggio ma la festa viene rovinata da uno strepitoso salvataggio di Frau sulla linea di porta. I padroni di casa, al 10° minuto di gara decidono di apportare dei cambi, con la 29 entra in campo A. Pilloni. La scelta si rivela azzeccata, di fatti è proprio Alberto Pilloni che conquistando un ottima punizione da posizione centrale, batte a sorpresa senza chiedere distanza, triangolo in area di rigore con Ledda e palla nel sacco. Gli ospiti cercano di reagire ma affidandosi spesso e volentieri a dei lanci lunghi che non consentono di creare armonia tra i reparti e lasciando ampi spazi alle ripartenze avversarie. Il momentaneo pareggio arriva al 16°, l’autore del goal è Carta Luca il quale da solo decide di fare fuori tutta la difesa black e a tu per tu con F. Ledda non sbaglia. Prima del duplice fischio da parte di Luca Murenu, il risultato parziale si attesta sul 2 a 1, il tabellino del direttore di gara riporta il nome di Secci Stefano, il suo destro su calcio piazzato passa attraverso le gambe della barriera e gonfia le maglie della porta della Futura Sales.

La ripresa è sempre targata Sur Gel Su coi gialli che tentato qualche sporadica azione alla ricerca del goal. Al 26° di gioco è Carta a provarci su punizione ma la risposta di Ledda non si fa attendere; nel capovolgimento di fronte è Lay ad avere l’occasione giusta per chiudere il Match, ma a tu per tu con Piludu sciupa malamente. Il goal del 3 a 1 non si fa attendere troppo ed è il frutto di una splendida azione: dalla trequarti difensiva, nella corsia destra A. Pilloni taglia il campo con una parabola morbida che Ledda Giulio con un bel gesto acrobatico mette alle spalle dell’estremo difensore. Il goal del definitivo 4 a 1 arriva poco prima del triplice fischio di Murenu, ad andare a rete è il solito capitan Secci grazie ad una punizione di rara violenza.

Passa così ai quarti di finale la corazzata di Secci, 4 Eyes & New CO ha pagato dazio nelle troppe verticalizzazioni ad appannaggio di un mero gioco di squadra.

 

I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che quest’anno si confermano sponsor :

Consulenza Impresa di Paolo Podda, main sponsor, presente ormai da 1 lustro a sostenere lo sport ed il progetto Mr Soccer 5.

Delogu Legnami di Francesco Delogu, che ha conosciuto gli eventi Mr Soccer 5 tre anni fa e dopo aver dato vita ad un torneo che portava il suo nome, ha deciso di continuare ad essere presente anche per questa appassionante stagione sportiva.

Revisioni Non Stop di Nicola Perra, che è tornato tra le fila degli sponsor facendosi spazio sulle 1500 maglie indossate dagli atleti in questa stagione.

– Infine un nuovo partner, la KBK Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor Tecnico EYE SPORT. Marchio sardo leader nel settore dell’abbigliamento sportivo e non solo.

Le sponsorizzazioni e le partnership permettono alle società sportive dilettantistiche di sostenersi e di poter garantire servizi di qualità destinati ai propri appassionati utenti.

 

LE PAGELLE – SUR GEL SUD

I TOP

Stefano Secci: 7.5. Gioca una partita da vero Leader, dimostrando che la fascia da capitano è più che meritata. Tanta autorevolezza nella zona mediana del campo, ordine, disciplina e tattica fanno da cornice ad una ottima prestazione. Ci regala due rasoiate di punizione che dovrebbero essere visionate come didattica nelle scuole calcio dell’Hinterland Cagliaritano. O’ PROF

Alberto Pilloni: 7. Il suo ingresso in campo da linfa vitale alla sua squadra, di fatti passa solo un minuto e la butta subito dentro. Dimostra un intelligenza tattica fuori dal comune e una tecnica sopraffina. MILLESIMATO

Federico Ledda: 7. Autore di diverse parate e non di certo semplici, comanda alla perfezione il suo reparto e si toglie lo sfizio di concedersi qualche leziosità di troppo coi piedi, ma ciò è sinonimo di sicurezza e serenità. PATRIMONIO DEL TORNEO

Giulio Ledda: 6.5. Bella prova del numero nove che quest’oggi non eccelle ma fornisce un contributo importante specie quando si defila nelle corsie, spesso e volentieri predilige svariare per tutto il campo per destabilizzare la retroguardia avversaria, mette a segno un prezioso goal. KILLER

 

LE PAGELLE – 4 EYES & NEW CO.

I TOP

Liuca Carta: 7. Sicuramente il più in forma dei suoi, cerca sempre di rendersi pericolo e rappresenta l’unica spina nel fianco alla retroguardia avversaria. Splendida l’azione personale in slalom che porta alla sua marcatura. SFRUTTATO

Marco Porru: 6.5. Cerca di trovare il raccordo giustoio tra centrocampo ed attacco, ma non sempre gli riesce. Tutto sommato gioca una partita al di sopra della sufficienza, tanto carattere specie in fase di interdizione dove si fa trovare sempre presente. RINGHIO

 

I FLOP

Francesco Spiga: 5.5. Soffre spesso e volentieri le scorribande di Secci e compagni, in certe circostanza si fa trovare poco reattivo e preciso in disimpegno. SBADATO

Giuseppe Atzori: 5.5. Il numero 9 in maglia gialla non è pungente come al solito, spesso e volentieri si trova da solo in mezzo a tre uomini. SPUNTATO

Roberto Artizzu

vs

SU PASSU COLCHONEROS vs ZONA CESARINI

Finisce 5 a 1 lo scontro tra Su Passu Colchoneros e il fanalino di coda zona Cesarini, la squadra di Fabio Frau conquista il titolo di migliore compagine del 5° Cagliari League calcio a 7 per la serie C.

Il match ha avuto luogo presso l’impianto sportivo del Futura Sales alle ore 22, valida come 18a giornata della Serie C del Cagliari League organizzato da Mr Soccer 5.

I padroni di casa scendono nel rettangolo di gioco con il completo rosso mentre Zona Cesarini veste la casacca verde. La squadra di Frau si presenta al verde selargino con ben tredici giocatori a disposizione, sette contati per la controparte. La partita fin dalle prime battute, mostra una buona dose di impegno e dedizione dei padroni di casa a voler portare a casa i tre punti che attesterebbero la matematica vittoria del girone. Di fatti al 2° minuto ci prova subito Aramo il quale sfrutta un bel suggerimento di Monni, controllo di petto al centro dell’area e girata che si infrange sul legno sinistro della porta difesa da Mulas. Sempre il numero sette è parte attiva delle azioni più pericolose della sua squadra, suo il cross per la testa di Monni che in contro-tempo riesce a colpire ma la sua zuccata finisce nuovamente sul palo, questa volta il sinistro. In questa fase assistiamo ad un vero assedio alla porta verde, ma i rossi complice una buona dose di sfortuna non riescono a trovare la via del goal. Ci prova Piras dalla distanza ma la sua rasoiata viene efficacemente disinnescata da Mulas, successivamente è Frau a sprecare una ghiotta chance su suggerimento da terra di Aramo. Quando ormai i rossi sembrano avere il pallino del gioco tra le mani arriva il goal di Zona Cesarini, a siglarlo è Camporetti Fabrizio il quale al 12° mette in rete concludendo una bella azione personale. La reazione dei Colchoneros non si fa attendere, Alessandro Spiga di fatti mette nel sacco il pallone grazie ad una girata su tiro-cross di Monni, di fatto il pallone sorprende Mulas che vede la sfera finire alla propria destra. La ripresa si conclude sul punteggio di 1 a 1 ma i padroni di casa avrebbero potuto chiudere in vantaggio se la bordata di Bazzato, da fuori area, non fosse finita nel legno della traversa del Futura Sales. Nella seconda frazione di gara i Colchoneros spingono sull’acceleratore ed al 27° ci pensa Federico Cambarau, il suo è un colpo da biliardo, stop nella zona centro-destra della mediana e diagonale che prima colpisce la parte interna del palo sinistro poi si deposita nelle maglie a quadri della porta. Il proseguo del match è un vero è proprio assedio della squadra di Frau la quale cerca di trovare il goal della tranquillità, prima ci prova Spiga ma la sua bella sforbiciata esce di poco alla sinistra di Usai (portiere secondo tempo), successivamente è Aramo ad impensierire l’estremo difensore ma senza successo. Al 37° arriva il goal del 3 a 1, una rete che mette in risalto sia il buon tasso tecnico dei singoli giocatori sia il mero valore di squadra e insieme che contraddistingue i campioni del torneo; pregiato il triangolo tra Aramo e Cambarau che dalla corsia di destra riescono con un uno due a perforare il centro della retroguardia avversaria, la punta di Federico Cambarau va a togliere la ragnatela dell’incrocio destro. Nei minuti finali registriamo i goal di Federico Perra autore di un ottima prestazione e la doppietta di Alessandro Spiga. Finisce 5 a 1 ed è festa tra le file rosse, lo champagne versato nel terreno di gioco fa da cornice ad una squadra solida, tenace che ha saputo lottare per la conquista del titolo il quale meritatamente gli è spettato.

 

 

I Campionati di calcio a 5 e calcio a 7 più famosi dell’hinterland Cagliaritano meritano partner d’eccezione. E’ per questo che quest’anno si confermano sponsor :

Consulenza Impresa di Paolo Podda, main sponsor, presente ormai da 1 lustro a sostenere lo sport ed il progetto Mr Soccer 5.

Delogu Legnami di Francesco Delogu, che ha conosciuto gli eventi Mr Soccer 5 tre anni fa e dopo aver dato vita ad un torneo che portava il suo nome, ha deciso di continuare ad essere presente anche per questa appassionante stagione sportiva.

Revisioni Non Stop di Nicola Perra, che è tornato tra le fila degli sponsor facendosi spazio sulle 1500 maglie indossate dagli atleti in questa stagione.

– Infine un nuovo partner, la KBK Servizi alle Imprese, ha deciso di affiancare il proprio brand a quello della Mr Soccer 5. In primo piano per sostenere questo entusiasmante progetto sportivo.

– Sponsor Tecnico EYE SPORT. Marchio sardo leader nel settore dell’abbigliamento sportivo e non solo.

Le sponsorizzazioni e le partnership permettono alle società sportive dilettantistiche di sostenersi e di poter garantire servizi di qualità destinati ai propri appassionati utenti.

 

LE PAGELLE – SU PASSU COLCHONEROS

I TOP

Alessandro Spiga: 8. Parte dalla panchina, ma quando entra in campo è un leone e sono guai seri per la difesa verde. Ci regala due belle sforbiciate, una che si spegne di poco sul fondo e l’altra che viene accidentalmente para con la faccia da Mulas. LION KING

Aramo Alessandro: 7.5. Ottima partita del numero 7, nel primo tempo tiene bene il reparto avvanzato mentre nel secondo si sacrifica nella mediana. Recupera tanti palloni e detta i tempi di gioco. METRONOMO

Federico Cambarau: 8. Che dire, quando entra la sua squadra ha quel pizzico in più per portare a casa la vittoria. Spettacolare nel primo goal quanto nel secondo. KILLER

Fabio Frau: 7.5. Buon primo tempo del mediano in maglia 20 che riserva un gran lavoro in fase di interdizione. Ha gran parte dei meriti sia della vittoria di oggi che del torneo, di fatti quando si siede in panchina detta le geometrie di gioco e gestisce i cambi in maniera esemplare. PATRIMONIO DEL CAGLIARI LEAGUE

Federico Perra: 7.5. La corsia destra è di sua esclusiva competenza, lotta su tutti i palloni ed ha anche la gloria di firmare il goal del 4 a 1 grazie ad un bel fraseggio con Spiga. PRIMULA ROSSA

 

LE PAGELLE – ZONA CESARINI

I TOP

Fabrizio Camporetti: 6. Il numero sette è l’unico a impensieriere la retroguardia avversaria e a tirare la carretta per la sua squadra. Bella l’azione personale che porta all’unico goal dei suoi. VENERDI’ SANTO

 

I FLOP

Pietro Antonio Lara: 5. Partita difficile per il baluardo difensivo che va in difficoltà quando Spiga e Cambarau cercano di alzare i ritmi. INGINOCCHIATO

Jacopo Fiori: 5. Per il laterale in maglia 20 è una gara da dimenticare, la sua prestazione è condizionata da troppi errori sia tecnici che tattici. ASSENTE

 

Roberto Artizzu

vs

GR RUIU C7 vs PERTUSOLA

vs